#TERREMOTOCENTRITALIA – Post del 12 febbraio

# TERREMOTOCENTROITALIAEISCHIA

QUALCUNO DI VOI HA NOTATO IL SILENZIO DEI MEDIA DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE? QUANTI SONO I CANDIDATI AL PARLAMENTO, OLTRE A PIROZZI (AMATRICE), A CUI CONVIENE STARE ZITTI? E PERCHÉ I POLITICI NON HANNO INSERITO NEI LORO PROGRAMMI IL RECUPERO DELLE ZONE TERREMOTATE E UN PIANO PER METTERE IN SICUREZZA LE ZONE A RISCHIO? CI SIAMO PERSI QUALCOSA?
COMUNQUE SIETE ANCORA IN TEMPO… TRA VECCHIE E NUOVE CATASTROFI AVETE IDEA DI QUANTE REGIONI PARLIAMO? QUASI TUTTE QUELLE IN CUI ANDATE A FARE CAMPAGNA ELETTORALE.

 

 

Annunci

#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 5 dicembre

A cura di E. Zolli

 

  • Il terremoto avvenuto nella notte vicino Amatrice è legato alla sequenza che si è attivata il 24 agosto 2016. E’ quanto emerge dalle prime analisi condotte dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. “Il terremoto ricade nell’area interessata dalla sequenza del 24 agosto 2016”, ha detto la sismologa Lucia Margheriti, dell’Ingv. “In quell’area – ha proseguito – si continua a registrare un numero di terremoti superiore rispetto a quello rilevato in precedenza. Tutta la zona è ancora attiva, non consideriamo la sequenza finita”. (da Ansa)
  • Il turismo nella regione Marche, nonostante gli effetti negativi causati dal sisma del 2016, prosegue. C’è stato quasi il 5% di clienti in meno nelle strutture ricettive mentre il numero delle notti complessive trascorse dai clienti nelle strutture è rimasto sostanzialmente lo stesso.Imponente la campagna promozionale messa in campo dall’amministrazione regionale per rilanciare l’immagine di una regione martoriata dal terremoto. (da Dire.it)
  • La terra che continua a tremare alimenta la paura e ritarda il ritorno della popolazione nei territori colpiti dal sisma dove gli agricoltori e gli allevatori rimasti nei paesi svuotati, per sopravvivere, sono costretti a cercare canali alternativi dove vendere i prodotti salvati dalle macerie. È quanto afferma Coldiretti in riferimento all’ultima scossa di terremoto, nel sottolineare che l’appuntamento del Natale è un’ottima occasione per sostenere con la solidarietà la ripresa dell’economia. “È necessario che la ricostruzione vada di pari passo con la ripresa dell’economia che in queste zone significa – sottolinea Coldiretti – soprattutto cibo e turismo. (da Agensir)

#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 4 dicembre

A cura di E. Zolli

                               

  • Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 0.34 vicino Amatrice, in provincia di Rieti. Paura tra gli abitanti di una zona già messa duramente alla prova. L’evento sismico è stato avvertito specialmente dalle famiglie che alloggiano nelle abitazioni temporanee (soluzioni abitative di emergenza, le «Sae») allestite nei villaggi dei comuni già colpiti dal terremoto dello scorso anno. Molte le luci accese nelle casette. (da Corriere della Sera)

 

  • A seguito dell’evento sismico che si è verificato alle ore 00.34 di magnitudo 4.2 tra Rieti e l’Aquila, Enel ha avviato tutte le verifiche sulle dighe presenti nell’area coinvolta. I controlli visivi effettuati– si spiega in una nota – hanno già confermato la sicurezza delle opere mentre sono in corso le verifiche strumentali previste“.”
    (da Meteo Web)

 

  • Sono passati poco più di tre mesi da quel 21 agosto in cui un terremoto scosse Casamicciola e Lacco Ameno. Ha riaperto oggi la scuola dell’infanzia di Lacco Ameno rimasta danneggiata dal sisma. Centocinquanta bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni sono così tornati finalmente a scuola in un plesso colorato e accogliente. “Un piccolo passo verso la normalità”, commenta il sindaco Giacomo Pascale. “Siamo orgogliosi, così il paese si mostra vivo e pronto a ricominciare, dopo il trauma del terremoto ancora vivo in molti bambini”, dichiara Assunta Barbieri, la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo “Mennella”. (da La Repubblica)