#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 27 novembre

A cura di E. Zolli

 

  • La ricostruzione leggera stenta a decollare, adesso dobbiamo mettere a punto la macchina amministrativa e superare questa situazione di stallo“: lo ha dichiarato all’ANSA, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, spiega che le pratiche avviate nel suo comune sono circa una quarantina, mentre sono numerosi i progetti fermi nei cassetti dei professionisti. (da Meteo Web)
  • Il sindaco di Visso, Giuliano Pazzaglini, ha proceduto alla consegna delle prime40 casette destinate agli sfollati del comune maceratese gravemente colpito dal sisma dello scorso anno. “Le prime chiavi – spiega Maria Teresa Nori, portavoce degli sfollati – Pazzaglini le ha consegnate a Giulio e Romina Fattori, i genitori della piccola Giulia, nata prematuramente il 25 settembre scorso e tornata a Visso una settimana faE’ un giorno bellissimo, una bella e forte emozione positiva che ci fa ben sperare, dopo le prime 4 casette consegnate nei giorni scorsi in una frazione del comune“.
    (da Meteo Web)
  • Ritengo necessario che tu lasci il container e vai da tua figlia“: lo ha scritto papa Francesco nella pergamena con una sua foto inviata a nonna Peppina, l’anziana di Fiastra che si rifiuta di abbandonare la frazione terremotata. Secondo i media locali, le figlie della donna le hanno consegnato la benedizione papale ieri, il giorno in cui Peppina ha festeggiato il suo 95° compleanno. L’anziana vive in un piccolo container in attesa che il Parlamento approvi il ddl fiscale che sana la posizione delle casette abusive (compresa la sua) costruite dopo il Terremoto nel cratere sismico. (da Il Picchio)
  • Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata alle2,43 della notte sulla costa del Gargano, nel Foggiano, a una profondità di cinque chilometri, dalla sala sismica dell’Istituto di geofisica e vulcanologia di Roma. La scossa non ha provocato danni a cose o feriti. (da Bari – La Repubblica)

 

 

#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 24 novembre

A cura di E. Zolli

 

  • Continuano le scosse di terremoto nell’Italia centrale, in particolar modo nell’area del cratere e sull’appennino tra Marche, Umbria e Abruzzo, scosse che vengono avvertite solo in zone prossime all’epicentro. (da Centro Meteo Italiano)

 

  • Sette bambini, sopravvissuti alle ultime calamità, in particolare a Ischia e a Rigopiano, riceveranno una borsa di studio, idea del Comune di Fucecchio insieme all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco. Con questo obiettivo è stata organizzata una cerimonia che si svolgerà al Teatro Pacini di Fucecchio sabato 2 dicembre alle 11, occasione per rendere omaggio al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. (da il Cuoio In Diretta)

 

  • E’ stata approvata dal MIUR l’assegnazione di posti in deroga alle scuole colpire dagli eventi sismici per 10.200 euro mensili di spesa, così come richiesto dalla Regione Marche dall’assessore all’Istruzione Loretta Bravi e dal direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per le Marche Marco Ugo Filisetti in base alle esigenze rilevate dai sindaci e dalle parti sociali. “La ricostruzione post sisma – spiega l’assessore Bravi – non può prescindere dalla scuola, luogo fondamentale per la rinascita e la crescita di una comunità e del suo territorio”. (da Regione Marche)

 

  • Ieri, 23 Novembre,non è stato un giorno qualunque nella memoria di tantissime persone del Sud Italia, ma è una data che resterà per sempre impressa nella memoria. 37 anni fa, il 23 Novembre del 1980 un terremoto devastante colpì la Campania, la Puglia e la Basilicata causando quasi 3000 vittime e 300mila senzatetto. Il terremoto dell’Irpinia è stato uno dei terremoti più forti del secolo scorso, il terzo in ordine di energia. Con una magnitudo momento di 9 gradi sulla scala Richter si attesta in vetta anche ai più forti terremoti degli ultimi 100 anni. Si pensi che il terremoto dell’Umbria del 30 Ottobre 2016 con una magnitudo momento  di 6.5 è stato energeticamente 4 volte meno forte di quello. (da 3b meteo)

 

 

 

#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 22 novembre

Rassegna stampa 22 novembre 2017
A cura di E. Zolli

  • La Commissione europea stanzierà 28 milioni di euro dei fondi della politica di coesione “a favore del rilancio dell’attività economica di una regione, l’Umbria, colpita da gravi eventi sismici”: di questi fondi, 5 milioni saranno destinati alla ricostruzione della basilica di San Benedetto a Norcia. Lo comunica una nota del palazzo Berlaymont di Bruxelles. “A ciò si aggiunge un cofinanziamento italiano di pari importo. In totale 400 milioni di euro di fondi nazionali e dell’Ue contribuiranno alla ricostruzione e al rilancio dell’economia delle quattro regioni, Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, colpite dal terremoto nel 2016 e 2017. (da Agensir)
  • Proseguono i lavori per la realizzazione delle Soluzioni Abitative di Emergenza. Ad oggi sono stati completati i lavori in 63 aree e sono state consegnate ai sindaci 1.239 Soluzioni Abitative di Emergenza. Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite sono complessivamente 3.703 le Sae ordinate per i 50 comuni che ne hanno fatto richiesta. Sul sito istituzionale del Dipartimento è possibile consultare la mappa interattiva sullo stato di avanzamento dei lavori di installazione delle Sae. (da Meteo Web)
  • Il terremoto ha lasciato lesioni profonde in 1020 edifici sull’isola di Ischia. Nella zona rossa i vigili del fuoco, gli ingegneri e la protezione civile hanno completato i sopralluoghi e preparato le schede tecniche che compongono la prima relazione sui danni. «A distanza di tre mesi – dice l’architetto Giuseppe Grimaldi, commissario straordinario delegato per l’emergenza – c’è l’incognita ricostruzione, occorrono fondi per realizzarla, ma sono già esaurite le risorse stanziate per pagare l’hotel agli sfollati».
    (da Il Mattino)