Rassegna Stampa della Politica italiana (26 maggio 2015)

  • Scuola. La riforma Buona Scuola viene presentata oggi in Senato dopo l’approvazione della Camera. Ieri il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha incontrato i sindacati della scuola. Il segretario generale della Cisl Scuola, Francesco Scrimaha affermato che non c’è stata nessuna apertura sul precariato e neppure sui presidi, l’unico spiraglio aperto riguarda la valutazione dei docenti.  Restano quindi confermate le iniziative di mobilitazione già proclamate nei giorni scorsi.
  • Unioni civili. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi appoggia il modello tedesco sulle unioni civili per gli omosessuali. L’Italia ha una proposta di legge presentata dalla senatrice Monica Cirinnà e sarà votata tra luglio e settembre. In questa proposta il nuovo modello delle unioni civili non è equiparabile al matrimonio che resta riservato alle coppie di sesso diverso, inoltre non si introduce la possibilità di poter fare adozioni, ma soltanto quella di poter adottare il figlio naturale del partner. Con questo testo, inoltre, non si legalizza l’accesso alla fecondazione assistita.
  • Ad aprile 2015 son stati firmati 171.515 contratti a tempo indeterminato. Rispetto allo stesso mese dell’anno successivo, ad aprile 2014, il saldo era negativo, con 6 mila cessazioni in più rispetto alle assunzioni. Le assunzioni con il nuovo contratto a tempo indeterminato sono state il 22,7% del totale, quasi una su quattro. Sui nuovi decreti attuativi del Jobs Act, Filippo Taddei, responsabile economia del Pd, dice che: “l’aumento dei contratti a tempo indeterminato è un buon segnale perché significa che il lavoro stabile cresce rispetto a quello precario”.

 

  • Spesa pubblica. Esce domani il libro “La lista della spesa” di Carlo Cottarelli, l’ex direttore del dipartimento finanza pubblica del Fondo monetario internazionale, chiamato nell’ottobre 2013 da Enrico Letta per prendere il posto di commissario alla spending review. Nel libro viene affrontato il tema  della spesa pubblica e delle dinamiche che Cottarelli ha affrontato durante l’anno e dieci giorni  di lavoro come commissario alla revisione della spesa.

 

 


  La Redazione di Eticasempre

 

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo e dai media.

 

Per info e commenti scrivere a Erika Zolli: zolli.eticasempre@libero.it

 

Per le rassegne stampa dei giorni precedenti cliccare su “Articoli precedenti”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...