#TERREMOTOCENTRITALIA – Rassegna Stampa 10 luglio

Rassegna stampa 10 luglio 2017
A cura di E. Zolli

 

  • Si è svolta sabato a Grisciano la manifestazione del popolo dei terremotati del territorio del Comune di Accumoli. L’evento è stato organizzato da residenti e non residenti delle frazioni di Accumoli. Dopo mesi di attesa, sabato i manifestanti hanno bloccato per ore la strada statale Salaria, la principale via che collega quelle zone, per denunciare l’immobilismo della ricostruzione. Hanno anche depositato simbolicamente delle macerie lungo la strada proprio per ricordare come tutte le macerie siano ancora li dove c’era il loro paese. “Con la burocrazia siete riusciti a seppellire i vivi”, hanno gridato per ore. (da Meteo Web)
  • Il Ministero dei Beni culturali e del Turismo ha destinato un contributo di 760mila euro a favore della Regione Abruzzo per realizzare progetti che riguardano spettacoli dal vivo nei territori colpiti dal sisma. È quanto stabilito nell’accordo di programma tra Mibact e Regione, approvato ieri dalla Giunta regionale. Una quota compresa tra il 20% e il 40% del finanziamento, è destinata a progetti proposti dal territorio e individuati tramite bando pubblico, riservato ai Comuni inseriti nel cratere sismico. La restante quota, cioè tra il 60% e l’80% delle risorse disponibili, andrà a sostenere progetti di iniziativa regionale. (da Lavori Pubblici)
  • Sul Pian Grande a Castelluccio il bestiame è senz’acqua. Il motivo della mancanza di acqua è da ricondurre al sisma, che ha modificato le falde acquifere della montagna. Diego Pignatelli, presidente della Pro loco di Castelluccio di Norcia ha dichiarato: “Stiamo realizzando una tubatura di 6 chilometri che ci permetterà di prelevare l’acqua dall’acquedotto delle Fate, che si trova a circa 2.000 metri”. (da Meteo Web)

     

 

 

#TERREMOTOCENTRITALIA – Rassegna Stampa 6 luglio

A cura di E. Zolli

 

  • È stato sottoscritto a Roma un protocollo d’intesa fra il Cup, il Comitato unitario delle professioni e il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, che prevede “una collaborazione più incisiva degli iscritti agli albi per accelerare le operazioni di messa in sicurezza dei territori”. Obiettivo dell’accordo, “istituire un Elenco speciale di tutti i professionisti abilitati che abbiano ricevuto l’incarico da soggetti privati a svolgere i lavori di ricostruzione o riparazione e ripristino degli immobili danneggiati dal sisma”. (da Lavori Pubblici)
  • La gestione degli eventi straordinari, quali terremoti, alluvioni, valanghe, deve passare attraverso la programmazione agricola e forestale. Ne sono convinti i Dottori agronomi e forestali italiani chepresenteranno il loro studio a Perugia, davanti ai sindaci dei Comuni del cratere di Umbria, Lazio e Marche, ai rappresentanti regionali e davanti al Ministro per le Politiche Agricole, Maurizio Martina, nell’ambito del XVI Congresso Conaf, in programma dal 5 all’8 luglio. (da Meteo Web)
  • L’azienda Michelin ha deciso di sostenere le popolazioni terremotate con una donazione all’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato ‘Renzo Frau’, destinata all’acquisto di nuovi macchinari per il laboratorio di meccanica. (da Ansa)

 

#TERREMOTOCENTRITALIA – Rassegna Stampa 5 luglio

A cura di E. Zolli

  • L’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) organizza oggi 5 luglio, dalle 9.15 alle 16.30, presso la propria sede in via Giulio Romano, 41, a Roma, una giornata di studio su: “Il terremoto nel Centro Italia: il contributo della ricerca nell’emergenza e nella ricostruzione”, alla quale parteciperanno rappresentanti delle principali istituzioni politiche e scientifiche coinvolte nelle attività che hanno seguito gli eventi sismici dello scorso anno. Obiettivo dell’incontro è la messa in campo di proposte e idee concrete per la ricostruzione di centri urbani all’insegna della sicurezza e della sostenibilità. (da Meteo Web)
  • La terra torna a tremare nel centro Italia: due scosse di terremoto sono state registrate ieri sera, la prima, di magnitudo 3.2, alle 21.12 nelle zone a cavallo tra Majella a Morrone, in Abruzzo. La seconda scossa, alle 21.17, di magnitudo di 3.6, con epicentro ad Amatrice. (da Il Tempo)
  • Il Sistema informatico territoriale (Sit) per la ricostruzione post sismica del Comune dell’Aquila e il Piano attuativo sviluppato sulla frazione di San Gregorio in seguito al terremoto del 2009, sono stati individuati come buone prassi da replicare nella ricostruzione dei territori colpiti dai terremoti del 2016 e 2017 che hanno colpito il centro Italia. Lo rende noto con un comunicato l’Ordine degli Architetti della provincia dell’Aquila. Il dato è emerso nel corso delle visite del Laboratorio per la ricostruzione coordinato dall’architetto Stefano Boeri, che si sono svolte a Norcia (Perugia) venerdì scorso ed a Spoleto. (da Meteo Web)