#TERREMOTOCENTRITALIA – Rassegna stampa del 13 novembre


A cura di E. Zolli

 

  • Nei giorni scorsi la Commissione europea ha trasferito all’Italia il contributo economico di 1,2 miliardi di euro del Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea, approvato il 13 settembre scorso dal Parlamento europeo a favore delle zone dell’Italia centrale colpite dal sisma. L’attivazione del Fondo, che ha lo scopo di sostenere gli Stati membri dell’Ue colpiti da catastrofi naturali, era stata chiesta dall’Italia il 16 novembre 2016 per far fronte ai danni e ai costi causati dagli eventi sismici che dal 24 agosto 2016 hanno interessato l’Abruzzo, il Lazio, le Marche e l’Umbria. Per l’intera sequenza sismica, dal 24 agosto 2016 al 18 gennaio 2017, la stima dei danni ammonta a circa 22 miliardi di euro.(da Protezione Civile)
  • Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, ha dichiarato: “Nei prossimi giorni dovrò spiegare ai miei concittadini che le casettenon arriveranno nemmeno per Natale”. Lui e i primi cittadini di Ussita, Monte Cavallo, Bolognola, Fiastro, Valfornace e molti altri paesi terremotati, hanno scelto di non partecipare alla cerimonia inaugurale del 682esimo anno accademico dell’Università di Camerino dove era presente anche Paolo Gentiloni. I sindaci sono arrabbiati. Non ne vogliono più sapere di parole. Vogliono vedere i fatti soprattutto ora che siamo alle porte della stagione fredda. (da Il Fatto Quotidiano)
  • Il capo della Protezione civile ha spiegato che nelle zone del terremoto ci sono ancora 2,3 milioni di tonnellate di macerie in strada.  ha annunciato che “entro la fine dell’anno, salvo imprevisti” sarà consegnato “l’80% delle casette” nella aree del Centro Italia colpite dal terremoto nel 2016. Borrelli ha spiegato che nelle zone del sisma ci sono ancora 2,3 milioni di tonnellate di macerie in strada.
  • Quasi centomila euro sono stati raccolti dalle amministrazioni di quattro Comuni del Milanese e verranno donati ad Accumoli, paese del Reatino fortemente danneggiato dal terremoto dell’agosto 2016 in Centro Italia. In totale sono stati raccolti ad oggi 98.835.74 euro, che serviranno per consegnare al sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, un prefabbricato a uso socio-aggregativo completo di arredi. Il primo cittadino del paesino in provincia di Rieti ha già individuato l’area e a breve inizieranno i lavori. (da Milano Fanpage)

 

 

 

Annunci

#TERREMOTOCENTRITALIA – Post dell’8 novembre

A più di un anno dal terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016, nelle Marche ci sono ancora 31 mila sfollati. La promessa di consegnargli le casette provvisorie non verrà mantenuta a causa di intralci burocratici e mancanza di operai. Nelle zone di Ussita, Pieve Torina e Castelsantangelo sul Nera sono arrivate solo 30 casette, mentre a Visso nemmeno una su 237. A seguito di queste notizie i due coordinatori dei comitati “Terremoto Centro Italia” hanno chiesto di essere convocati dai rappresentanti del Governo.

#TERREMOTOCENTRITALIA – Rassegna stampa del 7 novembre


A cura di E. Zolli

  • A causa di intralci burocratici e mancanza di operaii moduli delle casette per i terremotati restano incompiute. In pochi sanno come montarli e non si trovano lavoratori competenti per procedere in fretta. Nella regione Marche al momento ci sono ancora 31 mila sfollati, 28.500 sono sistemati in alloggi affittati e 2.500 ancora negli hotel della riviera adriatica. (da Today)
  • Ieri, i coordinatori dei Comitati “Terremoto Centro Italia”, Francesca Mileto e Francesco Pastorella, hanno reso nota la notizia della loro convocazione a Palazzo Chigi a Roma, prevista per domani mercoledì 8 novembre. Molto probabilmente, la manifestazione del 21 ottobre nella capitale e le continue denunce in merito a ritardi e mancate risposte hanno portato alla necessità di un confronto. I due coordinatori incontreranno i rappresentanti del Governo, il commissario Paola De Micheli e il capo della Protezione Civile Borrelli. Dopo l’incontro, che si spera porti a dei risultati, si terrà una riunione dei Comitati per condividere quanto detto. (da Il Picchio News)
  • Sono circa 150 le domande pervenute al bando promosso dal Consiglio regionale dell’Abruzzo che prevede il sostegno alle piccole imprese operanti nei territori della Regione Abruzzo interessati dagli eventi sismici del 2016 e 2017. La legge prevede che la Regione sostenga, attraverso la concessione di un contributo economico, le piccole imprese operanti nei comuni abruzzesi interessate dagli eventi sismici dei mesi di agosto ed ottobre 2016 e del mese di gennaio 2017. I contributi sono finalizzati al rimborso dei costi di gestione, ovvero al finanziamento delle spese di investimento per l’acquisto di macchinari e attrezzature. (da Radio L’Aquila)
  • Il governo cercherà “di fare ancora meglio” per la ricostruzione post terremoto rispetto ai mesi passati: “La condizione di difficoltà rimane, le ferite sono ancora aperte e il lavoro deve continuare ed accelerare“, ha dichiarato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ieri a Camerino all’apertura dell’anno accademico. “Faremo ogni sforzo anche in legge di bilancio per fare ulteriori passi in avanti“. (da Meteo Web)