COMUNICATO STAMPA

A CONCLUSIONE DELL’EVENTO

L’ETICA CI INDICA LA STRADA PER UN MONDO MIGLIORE

I nove premiati saranno i nuovi esempi di integrità personale e professionale per le nuove generazioni

“Corruzione, povertà, disoccupazione, inadeguatezza delle istituzioni, mancanza di integrazione…. L’etica sta diventando un’esigenza primaria per guardare ad un mondo migliore” Così Gigliola Ibba, Presidente di Eticasempre, apre la cerimonia di premiazione di Etica 2015. Nove persone quest’anno, i premiati, testimonieranno in Italia i valori dell’etica nella loro vita e nella loro professione.

IMG_6417Franco Abruzzo, uno dei maggiori giornalisti degli ultimi 30 anni, ha affermato che i media sono al servizio dei cittadini. Il cronista deve sempre chiedersi quali sono le fonti che  certificano la verità di una notizia, e avere anche il coraggio di non pubblicarla, nell’interesse appunto dei cittadini. “ Ho collezionato più di quaranta denunce – ha confessato – ma mai nessuno ha potuto dimostrare che non ero nel giusto”. “Le minacce fisiche fanno parte di una professione che è sempre più difficile e pericolosa”.

IMG_6522Per Anna Illy – premiata con il fratello Andrea – l’etica è soprattutto il rispetto della qualità. “Trascorro molto del mio tempo viaggiando in tutti i Paesi d’oltremare dove il nostro caffè viene coltivato. Il mio compito è quello di insegnare, soprattutto alle nuove generazioni, come si ottiene il prodotto migliore”.

IMG_6433Victor Uckmar, avvocato e docente di scienza della finanza e diritto tributario all’Università di Ginevra afferma “La mia dichiarazione dei redditi, e quella delle aziende che si affidano a me, è veritiera per puro egoismo. Ci permette infatti di esprimerci liberamente, con la coscienza di non avere mai nulla da temere”.

IMG_6403Enzo Rapisarda, grande attore e direttore artistico fino al 2005 del Teatro Pirandelliano in Italia, oggi con una sua compagnia che gira tutta Italia, ritiene che il teatro sia una grande fonte di insegnamento etico per i giovani. I giovani riscoprono nei dialoghi dei personaggi di Pirandello quei valori etici che oggi sembrano perduti, ma che tanto gioverebbero alla nostra società.

IMG_6636Per Loris de Filippi, insigne presidente italiano di “Médecins sans frontières” avere un volto conosciuto non è di nessuna importanza. Lo stesso vale per le coraggiose équipes che lavorano con lui. La cosa importante è agire là dove serve, e cita lo tsunami, il terremoto di Haiti e oggi la Siria.

IMG_6388Ernesto Galli della Loggia, professore di Storia dei partiti all’Università di Perugia, poi di Storia Contemporanea a Milano, e seguitissimo editorialista del Corriere della Sera, afferma che – grazie alla lungimiranza del suo editore – nessuno ha mai preteso di orientare il suo pensiero o di modificare anche una sola parola dei suoi scritti.

IMG_6627Claude Marshall, alto funzionario dell’ONU per i rifugiati, osserva quanto siano importanti per affermare i valori etici l’integrazione in tutto il mondo dei giovani attraverso lo sport. Parlando della sua precedente carriera di comunicatore, sottolinea come la comunicazione etica non possa mai prescindere dalla verità. Cita il caso di un’importantissima multinazionale che, a causa di un problema verificatosi presso un solo rivenditore,  decide con il consiglio della sua azienda  di ritirare il prodotto in tutti gli USA. La perdita – di molti milioni di di dollari – viene recuperata nel giro di pochi anni dalla preservata fiducia dei cittadini statunitensi.

IMG_6378Massimo Iacobacci, esperto di diritto tributario e revisore contabile, conferma che l’etica e’ imprescindibile dalla sua professione. Come esempio estremo, dà conto di un caso di una società di grande livello dove, pur ricoprendo una posizione apicale, si dimette irrevocabilmente a causa di irregolarità riscontrate per far in modo che la giustizia segua il suo corso. Anche in questo caso il comportamente etico gli è favorevole perché i suoi clienti gli confermano la fiducia.

IMG_6648E, infine, Martina Rossetti di soli 13 anni (emula di Malala che vinse a 15 anni il Premio Nobel) va il riconoscimento per aver dedicato i suoi ultimi giovanissimi 5 anni ad esibirsi nel coro dell’Ensemble Vocale Ambrosiano come solista soprano. Il Coro distribuisce tutti i suoi proventi alle cause sociali più meritevoli.

Martina, con il direttore del Coro e tutti i suoi coristi, chiude l’evento di Eticasempre a Palazzo Marino con un meraviglioso “Halleluja”… e qualche piccola lacrima per l’alto onore tributatole. Martina ci accompagnerà nella nostra vita come esempio di quanto potranno fare e come potranno crescere le nuove generazioni.

IMG_6613

Milano, 17 Aprile 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...