CODICE ETICO DEL CITTADINO

Come cittadino italiano e membro dell’Associazione ETICASEMPRE io intendo impegnarmi a:

  • RISPETTARE LE LEGGI, LE ISTITUZIONI E I LORO RAPPRESENTANTI
  • RISPETTARE GLI ALTRI SENZA DISTINZIONE DI SESSO, CLASSE SOCIALE, CREDO RELIGIOSO O POLITICO
  • NON MENTIRE E NON OMETTERE VERITÀ CHE POSSANO ESSERE IMPORTANTI PER ALTRI
  • PAGARE LE TASSE DOVUTE ED ESSERE TRASPARENTE SUL MIO REDDITO
  • NON CORROMPERE NE’ FARMI CORROMPERE
  • CANDIDARMI E ACCETTARE SOLO INCARICHI PER CUI SONO COMPETENTE
  • SVOLGERE LA MIA ATTIVITA’ CON LA PROFESSIONALITÀ E L’IMPEGNO NECESSARI
  • RISPETTARE IL LAVORO ALTRUI E RICONOSCERNE I MERITI
  • RISPETTARE IL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO,CULTURALE,AMBIENTALE CHE CI È PERVENUTO, E SE POSSIBILE CONTRIBUIRE A MIGLIORARLO
  • FAR CONOSCERE QUESTI VALORI E RAPPRESENTARE UN ESEMPIO PER GLI ALTRI

Qualora, in qualsiasi momento, non dovessi essere in grado di mantenere gli impegni assunti, mi dimetterò spontaneamente dell’Associazione.

Annunci

Comments

  1. Raffaele says:

    Questo codice etico del cittadino è straordinario. E’ più importante del codice del politico.
    E’ giusto rivolgersi ai cittadini affinché accettino e firmino questo codice etico. E’ qui che bisogna lavorare sodo: proprio sui cittadini che votano. Cattivi cittadini avranno cattivi politici. Ho divulgato questo codice ad amici e conoscenti, all’oste dove faccio colazione, (in una delle poche osterie rimaste), al barbiere dove mi taglio i capelli, al mio calzolaio (per fortuna i calzolai stanno riaprendo le serrande: è un buon segno), al fornaio dove compro il pane, al macellaio, al fruttivendolo, al pescivendolo. Ho portato copie del codice anche in un ipermercato, in un centro commerciale, e in qualche albergo. Mi sembra la cosa migliore indurre i cittadini a rispettare un codice etico: ma bisogna insistere più volte. I cittadini a volte (non tutti) sono molto furbi e sono i primi a non rispettare le regole. Auspico che tutti gli associati di “Etica Sempre” (grazie Gigliola) si impegnino a divulgare questo codice del cittadino per la formazione di una nuova classe politica e per un futuro migliore dei nostri figli.

    • Caro Raffaele, se solo la metà’ dei soci facessero quello che fai tu, già’ i nostri figli – senza aspettare i nipoti – potrebbero vivere in un mondo migliore! G R A Z I E !!!