#TERREMOTOCENTRITALIA – Post dell’8 novembre

A più di un anno dal terremoto che ha colpito il Centro Italia nel 2016, nelle Marche ci sono ancora 31 mila sfollati. La promessa di consegnargli le casette provvisorie non verrà mantenuta a causa di intralci burocratici e mancanza di operai. Nelle zone di Ussita, Pieve Torina e Castelsantangelo sul Nera sono arrivate solo 30 casette, mentre a Visso nemmeno una su 237. A seguito di queste notizie i due coordinatori dei comitati “Terremoto Centro Italia” hanno chiesto di essere convocati dai rappresentanti del Governo.

Annunci

#TERREMOTOCENTRITALIA – Post del 10 ottobre


Quanto costano le casette provvisorie per gli sfollati?

Seimilasettecentocinquanta euro è il costo al metro quadro delle casette SAE (Soluzioni Abitative in Emergenza).

Questa è la cifra comunicata nell’interrogazione presentata in Regione da Peppe Giorgini, consigliere regionale delle Marche. Giorgini in questo documento confronta il costo con quello di un appartamento nel quartiere Parioli di Roma, forse il quartiere più caro della Capitale, dove non si arriva a spendere 5.900 euro.

#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Post dell’11 Settembre

Durante i mesi estivi sono state diverse le notizie sul terremoto che abbiamo segnalato. Ecco qui di seguito un breve sunto di quanto è accaduto per chi si fosse perso alcune notizie.

 

  • A un anno dal sisma che il 24 agosto ha colpito il Centro Italia è stato rimosso solo l’8,57% delle macerie. Complessivamente rimangono da rimuovere oltre 2.400.000 tonnellate in circa 60 Comuni e nelle relative frazioni.

 

  • Le richieste di SAE (soluzioni abitative in emergenza) destinate a coloro che avevano un’abitazione in “zona rossa oppure in zona inagibile” sono state oltre 3700 ma, a un anno dal sisma, ne sono state consegnate meno di 400.

 

  • Il 4 settembre, i 28 Stati membri dell’Europarlamento hanno approvato la modifica del bilancio Ue 2017che permette di assegnare all’Italia la somma più alta mai stanziata da quando, nel 2002, è stato creato il Fondo di solidarietà europeo, da cui si attingerà per gli aiuti. Ora, non resta che il via libera definitivo dell’Europarlamento, atteso per il 13 settembre.
  • Il nuovo commissario straordinario per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016, dopo la fine dell’incarico di Vasco Errani, sarà la deputata Pd Paola De Micheli. La notizia è stata ufficializzata lo scorso 9 settembre.

 

  • Il terremoto di Ischia del 21 agosto di quest’anno ha causato la perdita del lavoro per ventimila persone senza ammortizzatori sociali e oltre duemila aziende medie e piccole sono a rischio chiusura. Un «buco» da 40 milioni di euro per l’isola d’Ischia e di complessivi 120 milioni per le attività dell’intera regione.