ADESSO BASTA! OCCORRE UN’AZIONE IMMEDIATA PER FERMARE LA CORRUZIONE

Al Governo
A tutti i parlamentari
A tutti i politici
Ai media
A tutti i cittadini italiani

ADESSO BASTA! Se un aspetto ottimistico del problema poteva essere quello di fare una bella pulizia di ladri (politici, imprenditori, pubblici ufficiali e quanto altro), adesso non vorremmo si prospettasse una fine come quella di Tangentopoli: i manager percepirono larghissimi compensi per non tirare dentro i loro capi, molti politici sono ancora in giro e – vedi Greganti – godono ancora di un largo potere.

Qui poi stiamo parlando di un’icona della cultura per il mondo intero (Venezia) e di un evento di dimensioni mondiali (l’Expo).

Con quale “faccia” inizieremo il nostro semestre europeo? E con quale ci stiamo presentando ai cittadini che avevano iniziato a respirare un seppur modesto clima di ottimismo?

NOI, 65.OOO CITTADINI DI ETICASEMPRE, CHIEDIAMO AL GOVERNO PROVVEDIMENTI SPECIALI PER:

– GESTIRE PER DIRETTISSIMA I PROCESSI PER CORRUZIONE
(e non sono più i tempi di votare l’immunità parlamentare
a favore dell’indagato)

– PUNIRE CON PENE SEVERISSIME I TRASGRESSORI.

Sappiamo che Renzi non c’entra in queste due vicende, ma è lui che deve dare un segnale al Paese.

Renzi sa, ma non tutti i cittadini ne sono al corrente, che nelle nostre carceri solo 156 detenuti stanno scontando una pena per reati verso il patrimonio, fra cui la corruzione. La percentuale (0,4%) è dieci volte più basssa rispetto alla media europea (*).

Bastano 20 regioni indagate su 22, l’Expo e il Mose per decidersi a prendere provvedimenti straordinari?

NOI LO CHIEDIAMO A RENZI CON LA FORZA CHE CI DERIVA DA 65.000 CITTADINI IMMACOLATI E INDIGNATI.

Buon lavoro al Governo!

Gigliola Ibba
Presidente
ETICASEMPRE

(*) fonte: Institut de criminologie e droit de Lausanne

Comments

  1. gabriella andreoni says:

    Ciao Gigliola, grazie per il lavoro che fai.
    Sono indignata e nauseata.
    Non risolveremo nulla, c’è una corruzione al 95% si sostengono e coprono fra di loro.

    a.) bisogna sbatterli in galera per “alto tradimento al Paese”
    b.) bisogna CONFISCARE il patrimonio di queste persone e fare cassa che ne abbiamo bisogno proprio a causa loro.
    c.) Bisogna VOTARE ci deve essere un ricambio totale delle persone
    d.) Renzi per come è diventato primo ministro non ha ed avrà voce in capitolo.

    Resto a tua disposizione.
    Grazie
    Gabriella Andreoni

    • Cara Gabriella, la situazione è effettivamente molto preoccupante e complessa. Intanto però si potrebbe cominciare a fare come negli Stati Uniti e altri Paesi europei dove i corrotti e i corruttori vengono sbattuti in galera per un bel numero di anni e sono additati al pubblico ludibrio. Poi la responsabilità dei giudici, sulla quale sono d’accordo, consentirebbe di non essere molto gentili con chi chiede un “patteggiamento” e alla fine la fa franca. Questo vale per corrotti, corruttori e evasori. Renzi è pur sempre il primo ministro e deve assumere drastiche misure per frenare questo disastro. Il vero problema, quello che lo frena, sai qual è? La publlica amministrazione o la burocrazia, come la vuoi chiamare. I burocrati ce li hanno messi loro, i politici, e le leggi le applicano loro. Sono loro che hanno in mano il potere, non il parlamento. E’ lì che bisogna agire. Grazie! Un abbraccio

  2. Giovanni Battista Picecco - Roma says:

    Una frase attribuita a Giovanni Giolitti, personaggio certamente non ingenuo, recita più o meno “Con i nemici la legge si applica, con gli amici si interpreta”; viene da pensare che in Italia ai cosiddetti alti livelli di amici ce ne siano troppi, a dimostrazione che il nobile principio “La legge è eguale per tutti”, richiamato a chiare lettere nella Costituzione, sembra valere solo per quei fessacchiotti che nello scorso millennio venivano definiti galantuomini.
    Vanni Picecco – Roma

    • Niente di più vero. I casi che si riferiscono al problema da te citato sono sempre più frequenti. E mi fa stare male. E mi fa stare peggio accorgermi di quanto sta dilagando. Grazie per il commento.

  3. Basta i tagli alla sanità,alla scuola alla cultura,tagliare i privilegi e la corruzione subito .è una vergogna dalla destra alla sinistra

  4. scaccabarozzi massimo says:

    Ottima idea, aggiungerei il comissariamento immediato delle imprese coinvolte senza lo stop ai lavori urgenti (EXPO) e anche per salvaguardare i lavoratori. Complimenti, questa volta 1/2 pagina sui giornali la pubblicherei. Saluti Massimo Scaccabarozzi.

    • Caro Massimo, purtroppo il commissariamento ha dato cattivi risultati. Leggevo oggi (Rizzo, Corsera) che le società commissariate sono oltre 400 e i commissari (uno ha 5 incarichi) ricevono stipendi da capogiro con risultati spesso scadenti e a tempi lunghissimi. Non è vero per tutti, certo, ma è troppo frequente.

      Hai ragione, se le cose non vanno come dovrebbero andare ci vorrebbe un’altra pagina sul “Corriere”. Aspettate però a leggere il mio prossimo editoriale. Un abbraccio

  5. Eliseo Pitzalis says:

    Aggiungete uno ai 65000. Condivido pienamente la vostra proposta. Grazie per questa lodevole iniziativa di sensibilizzazione.
    Eliseo Pitzalis

  6. Lucia Russo says:

    Grazie, fate un grande lavoro! Penso che, purtroppo, non farà granchè neanche Renzi, non riesco più ad essere ottimista se penso all’Italia, siamo diventati lo zimbello dell’Europa…

  7. agostino says:

    Processi rapidi ed inserimento del reato di alto tradimento per i politici corrotti,,come proposto dal Presidente Renzi e niente patteggiamento ma recupero immediato dei soldi rubati agli Italiani.

  8. nava_francesca@fastwebnet.it says:

    finchè greganti continuerà a coprire i veri corrotti del suo partito, la mafia continuerà a proliferare colla sua corruzione….

  9. Rosa Minneci says:

    Questa (mi riferisco ai 34 arresti del caso Mose) e’ la seconda buona occasione dopo quella dell’EXPO che Renzi ed il PD hanno per riscattarsi. Mercoledì’ ( con voto palese) dovrebbero concedere alla procura gli arresti per Galan. Ma non solo, pretendere le dimissioni di quelle persone senza se e senza ma. Staremo a vedere . Pieni poteri a Cantone e nuova legge per contrastare le tangenti, subito.

  10. Susi Furlani says:

    Gentile Signora Ibba, condivido la sua indignazione. Penso però che si farebbe un grande passo avanti se: si applicassero veramente le norme che già esistono, se ci fossero un vero controllo e più trasparenza, se anche un solo sospetto di infedeltà e corruzione fosse sufficiente per destituire i sospettati e impedire loro di ricoprire, in futuro e definitivamente, incarichi e uffici pubblici e infine se gli elettori non continuassero a votarli.

    • Cara Giusi, hai ragione su tutto, ma soprattutto NOI NON DOBBIAMO PIU’ VOTARLI! A proposito, della lista di “corrotti” che vi abbiamo inviato perché non li votaste ne sono stati eletti solo 4. E’ già un passo avanti!

  11. veramente che sia BASTA !!!! siamo stufi di questi ladri senza dignità che pure ci governano…e si arricchiscono con i nostri soldi, li portano pure all’estero e se ne fregano di come noi facciamo fatica ad arrivare a fine mese. In galera devono andare e rimanerci.

  12. Giovanni Ira says:

    Gentile Gigliola Ibba , trovo la sua iniziativa molto importante per il nostro paese e spero ci siano molte persone di buon senso a sostenerla.
    Mi piacerebbe esserle utile. come posso fare per sostenere la sua iniziativa ?
    Mi auguro di farle cosa gradita.

    • Caro Giovanni, sarebbe molto utile una lista delle mail dei tuoi amici ai quali allargare il nostro discorso. Altrimenti fallo tu stesso. Poi, se ancora non lo sei, potresti diventare socio sostenitore. Grazie comunque e un abbraccio

  13. Cittadino says:

    Passata la fase acuta del discredito mediatico, gli Onorevoli corrotti e corruttori inizieranno le consuete manovre di appeasement! Processo di primo grado, appello, Cassazione e l’immancabile “prescrizione”, tombola! Gli esempi non mancano…

  14. ANTONINO URSO says:

    SONO DACCORDO CON VOSTRO COMMENTO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...