#TERREMOTOCENTRITALIAEISCHIA – Rassegna stampa del 16 novembre

A cura di E. Zolli

 

  • Un emendamento del governo al decreto fiscale prevede deroghe alla procedura ordinaria prevista dal Codice degli appalti per accelerare i lavori. E’ stata prolungata fino al 2020 la sospensione delle rate dei mutui sulle prime case distrutte. (da Il Fatto Quotidiano)
  • Arriva la norma “salva-nonna Peppina”, da nome del’anziana residente in provincia di Macerta che era stata sfrattata dalla sua casetta in legno fatta costruire vicino alla casa in muratura danneggiata dal sisma. L’emendamento del governo dispone che anche “in assenza di titolo abilitativo”, chi ha realizzato un immobile “per impellenti esigenze abitative” debba rimuoverlo non entro 90 giorni, come previsto fino ad oggi, solo una volta ultimati i lavori di ricostruzione dell’edificio distrutto o danneggiato “o, se antecedente, dell’assegnazione di una Soluzione abitativa in emergenza”. (da Il Fatto Quotidiano)
  • È stata approvata, con decreto della protezione civile regionale delle Marche, la prima ricognizione del fabbisogno degli immobili, ad uso abitativo per l’assistenza alle popolazioni colpite dagli eventi sismici, che entreranno a far parte del patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica. «È una operazione che rappresenta il più imponente piano abitativo nelle Marche degli ultimi 40 anni – ha commentato il presidente Luca Ceriscioli  – che dà la possibilità di acquisire veri e propri appartamenti rimasti invenduti al posto delle SAE da destinare alle famiglie con immobili fortemente danneggiati. Gli alloggi resteranno ai Comuni come patrimonio di edilizia residenziale pubblica  a favore dei nuclei meno abbienti».(da Ancona Today)
  • In mattinata durante la seduta in Senato è stato approvato l’emendamento che stanzierà i fondi in favore della ricostruzione e ripresa del dopo terremoto per l’isola di Ischia. Il via prevede moltissime novità per coloro che hanno subito i danni del terremoto che ha colpito l’isola a fine agosto scorso. Molti abitanti e attività commerciali vedranno la sospensione delle tasse e si procederà anche alla ricostruzione vera e propria grazie ai fondi stanziati, per i comuni più colpiti dal sisma, Casamicciola, Lacco Ameno e Forio. (da Napoli Zon)
  • Sul terremoto le promesse sono state disattese “bisognerebbe partire” da questo concetto. Così ospite di Rainews24 a Studio24 la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza delle regionali del Lazio, Roberta Lombardi, parlando appunto del terremoto. “Dall’estate del 2016 – ha detto – abbiamo visto il Governo più impegnato a fare conferenze stampa e promesse che a fare le ricostruzione”. Lombardi ha lamentato la lentezza, ad esempio, degli interventi sulle scuole. (da Askanews)

 

Annunci