Rassegna Stampa della Politica italiana ( 29 Ottobre 2015)

Tangenti. La Polizia di Stato ha arrestato 3 funzionari pubblici con l’accusa di concussione. Tra gli arrestati, posti ai domiciliari, in relazione a un altro progetto imprenditoriale, figurano il presidente di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana), Dario Lo Bosco, il presidente dell’Azienda Siciliana Trasporti (AST) ed ex Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Catania. Due dei funzionari arrestati avrebbero percepito da un noto imprenditore agrigentino, diverse tangenti per evitare «intoppi» allo svolgimento dei lavori relativi ad un appalto di 26 milioni di euro bandito dal Corpo Forestale della Regione Sicilia. I particolari dell’operazione «Black list» verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 presso il Palazzo di Giustizia.

Caso “Dama nera”. Era una donna di potere Antonella Accroglianò, la dirigente dell’Anas finita in carcere per corruzione insieme ad altre nove persone, e lo esercitava senza esitazione. Gli atti dell’inchiesta condotta dai pubblici ministeri Francesca Loy e Maria Calabretta rivelano i retroscena dell’attività della «Dama nera», delegata ai rapporti con gli imprenditori e disponibile a sbloccare i loro pagamenti in cambio di tangenti. E ricostruiscono i tentativi di impedire l’arrivo al vertice dell’Azienda di Stato dell’attuale presidente Gianni Vittorio Armani che lei definisce «un massone di Renzi».

Anac. Milano «si riappropria del ruolo di capitale morale d’Italia». Lo ha detto il presidente di Anac Raffaele Cantone, ricevendo dal sindaco Giuliano Pisapia il «Sigillo» della città. «Sono onorato di questo riconoscimento e sono onorato di riceverlo in un momento in cui Milano si riappropria del ruolo di capitale morale d’Italia, in un momento in cui la capitale reale non sta dimostrando di avere gli anticorpi morali di cui ha bisogno e che tutti ci auguriamo recuperi», ha detto il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione. Una «soddisfazione» anche «personale» per Cantone ricevere «questa onorificenza dalla città più importante d’Italia, perché Milano ha sempre avuto l’idea di essere la capitale morale d’Italia e ha dimostrato di esserlo».

Mantova. Mantova è la capitale italiana della cultura nel 2016. La città dei Gonzaga è stata scelta fra dieci finaliste: Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. Il ministero stanzierà 1 milione di euro perché la città possa sviluppare progetti culturali.

La Redazione di Eticasempre

 

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo, del parlamento e dai media.

 

Per info e commenti scrivere a Erika Zolli: zolli.eticasempre@libero.it

 

Per le rassegne stampa dei giorni precedenti cliccare su “Articoli precedenti”.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: