Rassegna stampa 05/03/2015

Corruzione.

  • L’arrivo in aula del ddl sulla corruzione slitta fino al a periodo 17-19 marzo
  • Questo rinvio è dovuto alla spaccatura interna alla maggioranza dopo che in Commissione Giustizia della Camera si è discusso circa la specifica riforma della prescrizione per i reati di corruzione
  • Area popolare e Forza Italia votano contro il nuovo testo riformulato dal governo che allunga i termini della prescrizione per i reati di corruzione, si astiene invece il M5S
  • La modifica viene approvata in Commissione con il voto favorevole di Pd, Sel e Scelta Civica
  • Il Guardasigilli Andrea Orlando: “con Ncd discuteremo, l’esame del provvedimento è solo all’inizio, ma va salvaguardata una specificità dei termini di prescrizione per i reati di corruzione”
  • l testo base era stato firmato dai due relatori di maggioranza del provvedimento, Sofia Amoddio (Pd) e Stefano Dambruoso (Scelta Civica)
  • Il Governo era intervenuto  per innalzare da un quarto alla metà il tempo da calcolare, in aggiunta al massimo della pena, per arrivare alla prescrizione del reato
  • Questa modifica che innalza fino a 18 anni il tempo in cui si prescrive il reato di corruzione: se prima della legge Severino il reato di corruzione si prescriveva in 7 anni e mezzo e dopo la Severino in 10, se passasse l’insieme di misure allo studio, ci vorrebbero fino a 18 anni perché il reato di corruzione cada in prescrizione
  • Sul falso in bilancio arrivano critiche dal Pd per un nuovo testo, sottoscritto dal Orlando, che riduce le pene per le società non quotate in borsa da 2-6 anni a 1-5 anni

RAI.

  • La volontà di Renzi è quella di togliere la tv di Stato dalle mani dei partiti, è convinto che questo sia il presupposto fondamentale per una vera riforma della RAI
  • Grillo la pensa nello stesso modo, lo dimostra anche il documento che ha presentato al presidente Mattarella, in cui nel punto dedicato alla RAI, si parla di liberare la tv dalle forze politiche dandole maggior trasparenza e di fare assunzioni non per meriti partitocratici ma grazie ai curricula professionali
  • Grillo alla fine ha preferito rinunciare all’incontro con Renzi ma ha fatto sapere di essere favorevole a tentare un’intesa attraverso la via parlamentare

La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...