Rassegna stampa 14/01/2015

Renzi a Strasburgo.

  • Discorso del premier all’Europarlamento in seduta comune, che segna la fine del semestre di presidenza italiana dell’Unione europea
  • Renzi chiede il saluto del Parlamento a un europeista convinto come Giorgio Napolitano, prossimo a lasciare (nella giornata di oggi) la presidenza della Repubblica Italiana
  • Renzi: “Non si guida un semestre pensando all’interesse del tuo Paese, ma pensando al futuro dell’Europa. In questi sei mesi abbiamo fatto molto, ciò che serve all’Italia lo fanno gli italiani. E gli europei devono sapere che noi abbiamo dato più risosrse di quante ne abbiamo preso. L’Italia ha contribuito a salvare Stati e istituti di credito di altri Paesi, senza prendere un centesimo per i propri istituti, che hanno dovuto mettere nuovi capitali dopo gli stress test, ma perché crediamo nell’Europa. L’Italia se vuole stare nella competizione globale deve cambiare, in questi sei mesi abbiamo fatto molto. Noi italiani sappiamo che nostra sfida non è qui ma a casa nostra. Noi abbiamo dell’Europa l’idea di un luogo di speranza per le prossime generazioni. Abbiamo fatto le nostre riforme avendo esempi nella nostra storia di grandi europeisti. Vorrei ricordarne uno: Giorgio Napolitano, che in queste ore lascerà l’incarico”
  • Cita poi le parole che Dante attribuisce a Ulisse nella Divina Commedia: “Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”
  • Sulle quest’ultima parte del discorso si levano le urla del leader della Lega Matteo Salvini: “E’ il deserto, non ti ascoltano neppure i tuoi”. Renzi replica: “Leggere più di due libri è difficile per alcuni di voi, lo capisco”
  • Salvini: “Oggi la degna fine di sei mesi chiacchiere. Auguri alla Lettonia che farà certamente meglio di questo semestre drammatico”
  • Grillo:”In questo semestre il debito è aumentato di 74 miliardi, la disoccupazione è quasi al 13,5%, in questo semestre i nostri titoli sono stati declassati a leggermente migliore di spazzatura, e questo è l’unico miglioramento. Ci manca che si abbassa l’aspettativa di vita e questo semestre è stato fantastico”
  • Juncker: “La presidenza italiana ha fatto molto, a partire dall’accordo per il bilancio europeo 2014-2015: senza la volontà della presidenza non ci sarebbe stato un accordo, saremmo nel pieno di una crisi di bilancio di cui avremmo sofferto tutti”
  • Schulz: “Voglio fare un complimento al Governo italiano: ha lasciato l’immagine di governo molto competente. E’ stato un grande successo”

Charlie Hebdo, il nuovo numero.

  • La redazione di Charlie Hebdo interrompe il silenzio dopo l’attentato che ha ucciso, tra le 12 vittime, le firme più importanti del settimanale satirico parigino
  • Conferenza stampa di presentazione del nuovo numero, in uscita oggi (in Italia, la versione originale in allegato al Fatto Quotidiano)
  • Partecipano il nuovo direttore della testata Gérard Biar e Renald “Luz” Luzier, il vignettista che ha disegnato la copertina
  • L’immagine in prima pagina: un Maometto che piange con in mano il cartello “Je suis Charlie” e il titolo “Tutto è perdonato“
  • Il direttore: “Maometto non scomparirà dalle pagine di Charlie Hebdo, ma sarà un Maometto completamente diverso, lontano da quello definito blasfemo”
  • Luz parlando del momento in cui stava disegnando la prima pagina: “Ho capito che sarebbe stato di nuovo Maometto, perché quello è il mio personaggio, è me stesso. Poi è venuto il cartello, il titolo “Tutto si perdona” e poi la lacrima. Il mio Maometto piange, è triste. Quando ho finito, poi, ho pianto anche io“
  • Il racconto di Luz si conclude con un momento di commozione dello stesso che riceve poi un abbraccio dal direttore nel tentativo di tirarlo su

La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

 

Annunci

Comments

  1. Cappello Franzo says:

    Scusatemi se mi permetto, ma sarebbe opportuno che qualcuno , prima di pubblicare la rassegna stampa, leggesse quello che viene scritto, ci sono letteralmente strafalcioni letterari.

    Franzo Cappello

    Consulente

    Datore di Lavoro Delegato in SSL – Ambiente

    Mob. 0039 3479180924

    Int. Diretto: 0039 0332658360

    Modecor Italiana

    http://www.modecor.it

    Meet us at these Trade Shows

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...