Rassegna stampa 24/10/2014

Unioni civili.

  • Silvio Berlusconi durante una conferenza stampa: “la legge tedesca sulle unioni civili rappresenta un giusto compromesso tra il rispetto profondo dei valori cristiani, a cui teniamo molto, e della famiglia tradizionale. Ma chi ha responsabilità pubbliche non può non intervenire quando le esigenze della società cambiano”
  • B. pronuncia un sì anche sullo ius soli: “Era una nostra proposta avevamo anche scritto un intervento. Siamo d’accordo e riteniamo che dare la cittadinanza a un figlio di stranieri sia doveroso quando questa persona ha fatto un ciclo scolastico e conosce la nostra storia”
  • Insorge subito la Lega, Matteo Salvini su Facebook: “Io sono assolutamente contrario! L’emergenza del momento non è regalare cittadinanze o diritto di voto. L’emergenza è rilanciare il lavoro in Italia: siamo noi gli ‘immigrati’ in casa nostra!”

Renzi e Berlusconi.

  • Fi farà opposizione al governo Renzi per quello che riguarda la politica economica e la politica estera
  • Si dicono però aperti al dialogo sulle riforme dal momento che è stato cominciato un percorso insieme: l’asse regge perchè il Patto del Nazareno va rispettato
  • Fi rassicura sul fatto che la legge elettorale non sarà modificata unilateralmente, ma si farà insieme, attraverso un confronto approfondito con Renzi
  • Durante la conferenza stampa Berlusconi riaffronta l’argomento, dimostrando un’apertura alle modifiche: “Stiamo lavorando con Renzi per trovare una legge che possa andare nella direzione del bipolarismo e possa far fare passi avanti per la governabilità dell’Italia. L’importante è che ci sia una legge che non favorisca il frazionamento del voto e dei partiti, cosa che ha fatto invece la legge sulla par condicio voluta dalla sinistra contro di me. Siamo assolutamente attenti ad arrivare alla possibilità di avere il bipolarismo e con la legge sul Senato abbiamo avviato il percorso per il monocameralismo”

Legge di stabilità.

  • Graziano Delrio (sottosegretario alla presidenza del consiglio) dopo la riunione tra governo e governatori italiani: “L’incontro è stato molto serio, non vogliamo tagli ai servizi sociali, dobbiamo trovare delle forme per evitarlo. Siamo disponibili a discutere le proposte con le Regioni”
  • Nessuna trattativa sui tagli per 4 miliardi: il governo ribadisce alle Regioni che dovranno concorrere per questa cifra prevista nella legge di Stabilità
  • Nell’intero 2015 la manovra prevede 15 miliardi di tagli alla spesa, compresi i 2,7 miliardi del decreto sul bonus di 80 euro
  • Renzi risponde a Luca Zaia sul tema del personale in esubero nella Pa: “Non penso che i dipendenti pubblici siano troppi. Noi non siamo quelli che vogliono toccare i dipendenti pubblici”

La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...