Rassegna stampa 20/10/2014

Unioni civili.

  • Dopo la riforma della legge elettorale, passerà all’esame del Senato la proposta di legge sulle unioni civili alla tedesca
  • Il testo arriverà a Palazzo Madama entro l’anno o massimo a gennaio
  • Renzi: “la legge alla tedesca è un buon punto di mediazione e consente di dare alle persone dello stesso sesso i diritti civili. I tempi? Subito dopo la riforma elettorale, che è leggermente slittata ma ragionevolmente andrà entro l’anno, la proposta già pronta comincerà l’esame dal Senato”
  • L’ex parlamentare Vladimir Luxuria: “Il principio di uguaglianza passerà attraverso il riconoscimento di tutte le forme d’amore: è un processo storico che nessuno può fermare, né Alfano, né Giovanardi”
  • Affianco ad Angelino Alfano contro le unioni civili c’è anche il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Giorgia Meloni

Legge di stabilità.

  • Pier Carlo Padoan (ministro dell’Economia) intervistato alla trasmissione “In Mezz’ora” parla del testo del disegno di legge di Stabilità approvato mercoledì dal Consiglio dei ministri e che arriva oggi in Parlamento
  • Parlando della manovra economica: “Le tabelle sono pronte stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli in queste ore. Domani sarà al Quirinale. La legge di stabilità è fortemente orientata alla crescita e si collega alle riforme strutturali, come il Jobs Act, giustizia fiscale e la riforma fiscale. Una manovra che possiede tre caratteristiche principali: continua con il consolidamento fiscale perché i numeri di bilancio continuano a migliorare. Secondo, la composizione è fortemente orientata alla crescita attraverso tagli di tasse. Terzo, questa manovra si collega fortemente alle misure di riforma strutturale”
  • Unione Europea: non boccerà la manovra: “I colleghi europei mi hanno detto che andiamo nella direzione giusta. Il rapporto deficit-Pil continua a scendere e stiamo all’interno delle regole e del Patto di stabilità. Siamo in regola”
  • Sgravi fiscali per neoassunti: “È molto difficile fare un calcolo preciso delle nuove assunzioni a tempo indeterminato. Abbiamo stanziato 1,9 miliardi per coprire tasse e contributi del sistema previdenziale dei neoassunti. Se non bastano vuol dire che l’economia sta andando molto bene, dunque stanzieremo altri soldi. Sarà una misura che si autofinanzierà. I neoassunti in questo modo avrebbero 1.200 euro netti al mese”

La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...