RASSEGNA STAMPA 21/07/2014

Berlusconi.

  • Assolto:
  1. 28 maggio 2010: chiede che Ruby venisse rilasciata al più presto in quanto “nipote di Mubarak”:non costituisce reato
  2. Non costrinse i funzionari della polizia ad obbedire a un suo ordine: il fatto non sussiste
  3. E se anche avesse avuto rapporti sessuali con Ruby, all’epoca minorenne, non era consapevole della sua giovane età: Il fatto, in questo caso, non costituisce reato
  • Belusconi: “Troppi anni e troppi danni subiti, troppo fango in Italia e fuori, qualcuno dovrà trovare una soluzione per ridarmi l’agibilità politica a cui ho diritto”

Riforme.

  • Oggi cominciano a Palazzo Madama le prime votazioni sul disegno di legge costituzionale di riforma del Senato
  • Testo già approvato dalla commissione Affari costituzionali
  • Obiettivo: terminare entro la fine di luglio
  • Molte resistenze non solo da parte dell’opposizione ma anche dentro i principali partiti, nonostante ciò il patto tra Pd e Fi rimarrebbe solido, rafforzato anche dall’assoluzione di B.
  • Punti che non verranno presumibilmente toccati: elettività senatori, immunità
  • Punti su cui si deve trovare un accordo:
  1. Elezione capo dello stato: estendere la platea dei grandi elettori ai 73 parlamentari europei
  2. Referendum: firme necessarie per referendum abrogativo erano passate (con la modifica dell’articolo 75) da 500mila a 800mila, modifica criticata da più parti, soglia che potrebbe scendere a 700/750 mila
  3. Riduzione del potere di veto del Senato sulle leggi di bilancio

Fisco.

  • Varati i primi due schemi di decreto legislativo di attuazione della delega fiscale, uno sulle semplificazioni e la dichiarazione precompilata e l’altro sulla riforma del catasto. Licenziati dal governo a fine giugno, non ancora definitivi
  • A settembre: decreto che rivoluzionerà la tassazione per le piccole imprese che usano i regimi fiscali semplificati: circa 4 milioni di contribuenti per i quali dovrebbe arrivare la tassazione per cassa e non più per competenza
  • Il reddito d’impresa si calcolerà su entrate ed uscite effettive e non su costi e ricavi teorici superando il problema dei mancati incassi dovuti ai ritardi nei pagamenti:le tasse si pagheranno solo su quanto realmente incassato
  • Tra i provvedimenti più importanti che andranno fatti ci sono quelli sul riordino dei giochi, sul potenziamento della lotta all’evasione, il monitoraggio della stessa

La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

Annunci

Comments

  1. sergio giardulli says:

    cara Gigliola
    Berlusconi
    La diversità tra la sentenza in appello e quella di prima istanza è tale da lasciare sbalorditi. Ricordo che Ida Boccassini si esibì in una requisitoria di 5h 30′ !!!!!!.Tanto impegno ( accanimento ? ) per nulla ?. Non è possibile !. Qualche magistrato ( non so chi ) ha pesantemente sbagliato nel caso Ruby e dovrebbe renderne conto in una qualche sede.
    Resto, curioso, in attesa della sentenza della Suprema Corte di Cassazione che potrebbe decidere di rifare tutto daccapo
    Quanto costano ai contribuenti le faide personali e/o tra i vari poteri dello Stato ?.
    Non se ne può proprio più.
    Grazie per il tuo lavoro
    Sergio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...