RASSEGNA STAMPA 16/07/2014

Pd-M5S.

  • Beppe Grillo annuncia con tweet rivolto al Pd: “Ci vediamo giovedì”aggiungendo un link che rimanda ad un post sul suo blog dove è pubblicata la lettera dei parlamentari pentastellati
  • L’incontro si terrà giovedì alle 14 alla Camera e sarà in streaming come da richiesta del M5S accettata dal Pd

Renzi, assemblea con i parlamentari Pd.

  • Il premier ha l’obiettivo di portare a casa per il 31 luglio il pacchetto infrastrutture e chiede ai suoi “una lealtà che so di poter avere non su di me ma sul paese”
  • Si rivolge poi alla fronda interna al partito, ricordando loro che il 40,8% ottenuto alle elezioni è un’occasione unica
  • Nel suo discorso parla poi dei conflitti internazionali e cita la Libia, il Medioriente e l’Ucraina
  • A Palazzo Madama inizia l’ostruzionismo sulle riforme costituzionali: sarebbero oltre settemila gli emendamenti presentati dai vari gruppi parlamentari in aula al Senato
  • Tematiche: competenze e l’elezione del nuovo Senato, riduzione del numero dei deputati, immunità
  • Cento le modifiche proposte e presentate dalla Lega, 14 quelle di Ncd, quasi un migliaio gli emendamenti presentati dai dissidenti di Forza Italia e Gal al pacchetto riforme

Berlusconi.

  • Riunione dei gruppi parlamentari di Forza Italia con Silvio Berlusconi, l’ex Cavalinerfa il punto della situazione sul nodo delle riforme alla luce delle ultime polemiche sui cosiddetti frondisti con l’obiettivo di mettere fine ai malumori interni a Fi sulle riforme
  • Richiede poi che gli venga nuovamente data la fiducia: “manteniamo fermo il patto anche se non sono le nostre riforme ideali, ma sono quelle possibili visto che siamo all’opposizione”

Ue.

  • Federica Mogherini è in lizza per la candidatura a responsabile della politica estera dell’Unione europea
  • 11 paesi prevalentemente dell’Est sono contrari alla candidatura della Mogherini: ritengono che sia troppo vicina alla Russia per poter indirizzare la diplomazia europea
  • Renzi questa sera sarà a Bruxelles alla cena con gli altri leader che devono decidere le ultime nomine europee dopo che ieri Strasburgo ha dato la fiducia a Jean Claude Juncker, nuovo presidente della Commissione Ue che entrerà in carica a novembre
  • Ci sarà un commissario dedicato all’immigrazione, cosa caldamente auspicata dall’Italia e di cui prima di occupava il commissario agli affari interni
  • Promessa di intervenire sulla Troika (organismo di controllo informale costituito da rappresentanti della Commissione europea, della Banca centrale europea e del Fondo monetario internazionale)
  • Promessa di ridurre il grado di segretezza dei negoziati tra Europa e Stati Uniti sul trattato di libero scambio

 La Redazione di Eticasempre

Le informazioni contenute in questa rassegna stampa sono state ricavate da dichiarazioni di membri del governo o dai media.

Per info e commenti scrivere a busnelli@eticasempre.it

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...