PRIMA DEL MESSAGGIO A LETTA

Carissimi,

come avrete rilevato,  la nostra indicazione per un governo immediato è stata accolta.

Non so quanti di voi abbiano ascoltato il discorso di Letta alla Camera. Clicca qui  per rivederlo.

Pur apprezzando la figura del Presidente e le modalità del suo impegno, la mia impressione – detta in estrema sintesi- è che : 1) sia troppo ampio, quanto ad azioni previste; 2) richieda un tempo di realizzazione che supera addirittura quello di un’intera legislatura; 3) non preveda le necessarie coperture finanziarie.

Chiedo quindi la vostra opinione che confermi o smentisca le mie impressioni ( con un Si o un No a uno o più punti su ” associazione.eticasempre@gmail.com“) prima di indirizzare a Letta il nostro messaggio entro questo venerdì.

Felice Primo Maggio!

Gigliola

 
Annunci

Comments

  1. qualche candidato sindaco alle comunali di Brescia (oggi 9) ha aderito al codice etico ?

  2. Franco Zanetti , Montevecchia (LC) says:

    Spero ardentemente che Letta riesca a portare avanti i principali e più urgenti punti del programma presentato::
    – taglio immediato ai costi della politica
    – supporto prioritario alle frange più deboli
    – promozione del lavoro giovanile
    – rilancio delle eccellenze della nostra economia
    – legge elettorale
    – graduale defiscalizzazione etc, etc
    e il tutto credo vada mantenuto in una rafforzata logica europea.
    Non credo che la ricetta di Paolo Spinoglio sia la miglior soluzione ai nostri problemi.
    In sostanza io credo fortemente che l’eliminazione degli “sprechi” e la valorizzazione delle “aree di forza e di eccellenza” che il nostro Paese possiede sia un percorso che possiamo sicuramente fare in modo più protetto se rimaniamo nell’ Euro.
    Ringrazio Gigliola e voi tutti per la continua attenzione a questi temi,

    • Grazie mille! Come vedrai nella prossima comunicazione a Letta (quella di oggi è la più urgente) invieremo i nostri punti irrinunciabili. Troverai quasi tutto quello che suggerisci. Un abbraccio

  3. Brown Maria Pia says:

    Perchè già minaccia dai compagni di cordata? Mi spaventano quelli che hanno la possibilità di far guarire la nostra Italia e trovano pretesti per destabilizzare…spero di sbagliare Mi piacerebbe tanto che si facesse quello che Letta auspica

  4. Cara Gigliola, concordo totalmente sulle tue impressioni, anzi la mia è ancora peggio, ha detto tutto e niente, programma ampio che tocca tutto, per non scontentare nessuno, in perfetto stile vecchia DC, anche nella contorsione del linguaggio, ho poche speranze, ma siamo obbligati a dare fiducia. Oggi Cacciari, come sempre efficace, ha dato una perfetta definizione: è il meglio del peggio, ma non c’erano alternative. Ovviamente non mi fido di B., il PD si è suicidato e ha perso l’ultimo treno…..

  5. Francesco Gnecchi Ruscone says:

    Credo che vivendo in un mondo di esseri umani fallibili, non di angeli e arcangeli,il governo Letta sia il meglio che la nostra politica ci possa dare oggi. Ne segue, almeno per un incallito empirista come me, che è doveroso dargli una chance di fare quello che promette, sopratutto nel campo delle riforme istituzionali. Con i miei vigilanti auguri.

  6. Stefania Farinelli says:

    Il Presidente Letta mi fa ricordare il De Gasperi di fine anni quaranta.I fondi potrebbero essere recuperati amministrando meglio le risorse, ma l’apparato amministrativo necessita di ammodernamento e di semplificazione e tuttora non è luogo che attragga giovani talenti. Stefania

    • Ottimo punto, Stefania, quello dell’ammodernamento della burocrazia. È’ quello piu’ importante, che tratteremo nella comunicazione a tutto il governo, che farà’ seguito alla nota per Letta. Il paragone con De Gasperi mi piace.Spero che il tempo ti dia ragione. Un abbraccio

  7. Giuseppe Pasquali Coluzzi says:

    A mio parere Letta non ha avuto il coraggio, nemmeno lui, di dire chiaramente agli italiani che il loro debito non consiste solo nei 2 000 miliardi di euro e passa contabilizzati.Gli italiani debbono prendere coscienza del “debito storico” accumulato nel secolo scorso attraverso l’emorragia delle emigrazioni, le guerre, gli eventi naturali, la dittatura, il malgoverno, la corruzione, la criminalità organizzata, l’evasione fiscale…..Se queste verità non si mettono in evidenza in queste circostanze non c’è speranza che vengano messe in evidenza quando ricomincerà, con maggiore virulenza a prevalere l’interesse elettoralistico (ammesso che esso si sia mai attenuato).
    Ricordare agli italiani che dalla dittatura hanno accettato, per amor di Patria. di andare a morire nei deserti africani e nelle steppe russe mentre dalla democrazia non accettano neppure di tenere le lattine separate dai giornali vecchi
    La consapevolezza di quanto sopra dovrebbe spingere, per esempio banale quanto si vuole, ad eliminare i “ponti” ed a concentrare le ricorrenze nei fine settimana, e, tanto per cominciare, ad assegnare un lavoro più decoroso a quegli impettiti personaggi che
    reggono le sedie dei presidenti di Camera e Senato.

    GPC

  8. (si) E come prima cosa, i nostri “nuovi” politici intanto, già pensano ad una più ampia scorta, per proteggersi dai rischi attentati. Da chi e da che cosa si devono difendere? viviamo in un paese in guerra……Quella che in vent’anni, sono stati bravi a costruire.
    Sandra Bertaso

  9. Paolo Spinoglio says:

    Continuate con il ritornello delle coperture finanziarie! Quando si capirà che dobbiamo uscire dall’euro e stampare moneta? Se avessimo un Cesare con gli attributi, inflazione non ci sarà. La moneta non è più collegata all’oro. Il valore della moneta è legato alla nostra credibilità in termini di inventiva, gusto, insegnare a vivere, arte, cultura, giacimenti archeologici. Non abbiamo materie prime, pazienza. Quando capiremo che i nostri cari alleati con la scusa del debito pubblico ci vogliono tenere sott’acqua per non farci respirare? E’ ora che i nostri tromboni economisti si rendano più utili andando a coltivare la terra, ora ci sono anche i trattori!. Paolo Spinoglio

  10. Giovanni Barbini says:

    Io ci sono, qualsiasi cosa io possa fare per dare il mio contributo perche’ questo governo possa andare avanti io lo faro’, nonostante non creda alla lealta’ di B. e i suoi accoliti.

    • Grazie! Proviamo a dare fiducia ancora una volta, senza dimenticare mai di puntualizzare i nostri dissensi e di offrire il nostro supporto alle azioni che vanno nella direzione che auspichiamo. Un abbraccio

      • augusta says:

        Vero che un governo è necessario ma cominciare con un esercito di ministri e con programmi che non si sono attuati in 20 anni qualche dubbio viene.

      • alessandra colombo says:

        Penso anch’io che ghli si debba dare fiducia. Almeno per un pò. Ho tuttavia paura dell’insistenza del PDL sull’imu. Mi sembra che cerchino a tutti i costi di mettere i bastoni fra le ruote perchè vogliono andare al voto convinti di vincere
        Alessandra Colombo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...