ASSEMBLEA E UN’IDEA IN PIU’

Carissimi,

ha ragione Crozza! Questa campagna elettorale ci ha già sfinito oggi, figuriamoci fra 25 giorni… Il bello, poi, è che tutti – nessuno escluso – si sono dedicati a una sola promessa: togliere le tasse! Anche quelli che l’hanno fatto fino a ieri, e soprattutto quelli che si rimangeranno, tutta o in parte, la promessa. Perchè? Perchè dall’altra parte c’è come reperire i fondi, e nessuno vuole dire se e come metterà mano alla spesa pubblica.

Stupisce, invece, che pochi politici si concentrino sul vero tema che non è stato affrontato: quello della crescita. Ne parlano gli esperti, i consulenti, qualche illuminato imprenditore, qualche altrettanto illuminato giornalista, ma da quella parte – quella dei politici – nulla.

E allora, prima vi aggiorno brevemente su quanto abbiamo fatto dopo le notizie date con l’ultimo editoriale, poi vi propongo un’idea da sottoporre ai candidati leader.

Non essendo cambiato il “porcellum”, il flusso dei candidati che ci avevano dato l’adesione al codice etico si è fermato: dopo tre giorni infatti è arrivata la conferma informale dell’attuale legge elettorale.

Abbiamo quindi inviato alcuni giorni fa ai leader di partito o di coalizione le lettere che troverete cliccando a destra su ”  lettere inviate ai politici” nella sezione “i nostri progetti-etica e politica”. Ieri abbiamo già ricevuto una prima  risposta positiva: il  MIR ci sta inviando il codice sottoscritto dal suo leader.

Dato quello che sta succedendo – e che deve ancora succedere in materia di scandali – dubito fortemente che i grandi partiti potranno garantire, come chiediamo, per tutti i loro candidati. Però l’averli spronati, per un intero anno, ha prodotto almeno il risultato di far loro “ripulire” le liste, anche se in taluni casi in modo non del tutto soddisfacente. E anche, a considerare regole anti-corruzione e trasparenza dei redditi.

Altro tema. Il progetto anziani sta andando avanti. Ve ne parleremo in Assemblea.

E veniamo all’idea da sottoporre ai candidati leader. Da molte parti, sul blog, nelle mail (molto numerose), a voce, al telefono, mi esprimete molte sagge idee relative alla “crescita” di questo Paese, senza la quale siamo avviati a un sicuro declino. Come Eticasempre abbiamo ormai stabilito un rapporto con i politici. Ecco l’idea: potremmo sottoporre loro 10 idee per la crescita del Paese, accompagnate, come si conviene, da altrettante idee per reperire i fondi.

Come in una famiglia, si tratta di migliorare le entrate (attraverso, ad es imprese, turismo, ecc) e di tagliare le spese (immobili disabitati, enti inutili, ecc). Attualmente spendiamo di più di quello che entra.

Bene, vorrei raccogliere le vostre proposte (non più di 3 di crescita e 3 di finanziamento) e cominciare a portare le più interessanti in Assemblea.

Inviatemele su ibba.eticasempre@libero.it con la dicitura “idee per la crescita del Paese”. Poi le raccoglieremo anche da chi non sarà potuto venire in Assemblea, le faremo votare da tutti i 10.000 followers e infine le presenteremo ai leader dei partiti.

Questo è un altro modo per servire il nostro Paese!

Approfitto di questa pagina per ringraziare anche chi, per venire in Assemblea, fa più di 600 km in macchina o molti di più in aereo. E RICORDO A TUTTI DI CONFERMARE LA PROPRIA PRESENZA alla nostra Segreteria “baldelli.eticasempre@libero.it”.

A presto!

Gigliola

Annunci

Comments

  1. Antonio Iadicicco says:

    Roma , 5 febbraio 2013 Gent.ma Sig.a IBBA ,

    non potrò essere a Milano sabato prossimo 9 febbraio 2013 . Le invio molto volentieri qualche idea/proposta per l’Assemblea . Premetto che non sono grandi novità perché da anni gli italiani convivono con le solite promesse elettorali . Si tratta di promesse /programmi che da 20 anni vengono inutilmente discussi senza alcun avanzamento concreto nelle REGIONI e in PARLAMENTO ,causa EGOISMI POLITICI E CLIENTELARI DOMINANTI e a , mio avviso , crescenti , in linea con la nota e costante crescita dei vari movimenti e partitini italiani dal dopoguerra ad oggi . Se manca la capacità di fare SINTESI tra le diverse e comprensibili esperienze e sensibilità civili,economiche e sociali italiane , credo che la politica del passato abbia qualche diretta responsabilità sull’incapacità di fare sintesi per il bene dell’Italia e dell’Europa, nell’interesse comune. A tale riguardo, e come richiesto segnalo /indico le seguenti idee , certamente non nuove , ma inattuate da decenni :

    1) RIDUZIONE DELLE SPESE PUBBLICHE DELLO STATO PER 300 MILIARDI DI EURO ANNUI con : dimezzamento del numero delle PROVINCE e dei parlamentari e dei relativi stipemdi/emolumenti /fringe benefits etcc. Alla gestione della SANITA’ PUBBLICA dovranno essere nominati come Direttori Generali soltanto Manager con risultati positivi gestionali e di controllo conseguiti in altri Settori , nel rispetto dell’articolo 32 della Costituzione , eliminando ruberie sanitarie, sperperi , sovrapposizioni di incarichi , conflitti di interesse..ecc.. con riduzione entro il 2013 della spesa sanitaria del 10% migliorando quantità e qualità dei SERVIZI SANITARI .Le Regioni . Gli obiettivi per i DIRETTORI GENERALI dovranno essere : sfidanti , pubblici ,misurabili, con consenguente sistema premiante o di recesso dal contratto pro-tempore instaurato con la Regione. In parallelo, tali risparmi pubblici dovrebbero essere indirizzati verso NUOVI INVESTIMENTI PER OPERE PUBBLICHE PIU’ URGENTI, DA CONTROLLRE IN OGNI STEP NEI TEMPI E NEI COSTI . Investimenti per cultura ,turismo ,formazione e occupazione giovanile. Riduzione pressione fiscale per le imprese e per i dipendenti con reddito inferiore ai 12.000 euro lordi ,per incentivare la nascità di nuove attività e nuova occupazione e sostenre i consumi .

    2) RECUPERO DI OLTRE 100 MILIARDI DELL’ EVASIONE FISCALE ( con tracciabilità per ogni spesa superiore a 100,000 EURO : nei Paesi più avanzati anche il TAXI si paga con carta di credito, come Lei ben sa !! ) da destinare alla progressiva diminuzione delle imposte ( a cominciare dalle DIMENTICATE ACCISE SUI CARBURANTI per guerre, terremoti e alluvioni ). Imegno immediato dei CANDIDAT alla più SCRUPOLOSA applicazione e rispetto dell’articolo 53 della Costituzione per concorrere “alle spese pubbliche in ragione della capacità contributiva dei cittadini” .

    Auguro a Lei e a tutti i partecipanti all’Assemblea di ETICA SEMPRE , un buon e costruttivo LAVORO, nell’interesse e per la ripresa morale,economica , sociale e culturale della grande e bella ITALIA.

    Cordiali saluti ANTONIO IADICICCO – ROMA

  2. Laura Dipasquale says:

    Cara Gigliola , vorrei segnalarti un’altra iniziativa di alto livello per monitorare i politici. Venerdì scorso ho seguito su La7 la trasmissione Zero di Gad Lerner dove era ospite Don Luigi Ciotti , che ha invitato ad aderire alla campagna Riparte il futuro con 5 punti ai quali devono aderire i candidati . Cosa ne pensi ?? potremmo aderire anche noi , parecchi candidati ad oggi hanno sottoscritto gli impegni contro la corruzione e la trasparenza. http://www.riparteilfuturo.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...