CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE? Macchè, abbiamo scherzato, TUTTO COME PRIMA!

Carissimi,

posso immaginare il vostro sconcerto nel vedere come – in una sola settimana – il mio punto interrogativo si sia trasformato in esclamativo, anzi, nemmeno quello, l’interrogativo si sia totalmente ribaltato.

Allora, Berlusconi è tornato, ma non solo è tornato. Va a “Servizio Pubblico” e li mette tutti nel sacco, redazione e telespettatori. Breve, guadagna – come tutti sapete –  7 punti nei sondaggi relativi alla propensione al voto. Lui che tutti avevano giurato che non avrebbero mai più votato, lui che tutti quelli che l’avevano votato negavano  di averlo fatto.

Ora, io frequento i salotti “buoni”, ma amo molto parlare con tutti  (portieri, tassisti, negozianti, immigrati, insomma tutti), e soprattutto ascoltarli. Per quanto è successo ci sono, secondo me, due ragioni diverse, una che riguarda i benestanti (lascio da parte i veramente i ricchi perchè quelli si sono già messi da sempre al sicuro), l’altra che riguarda i meno abbienti (e includo in questi anche le piccole aziende che lottano per sopravvivere).

Berlusconi ha fatto poche promesse: tolgo l’IMU, non farò pagare i contributi a chi assume anche una sola persona a tempo indeterminato, e poi – importante – ha traferito in tutto quello che diceva “ottimismo” . Ora, uno dice, ha detto tante bugie, nessuno gli crederà, ma….

Ed ecco le due risposte: i benestanti con lui, bugie o no, si sentono più protetti; per i meno abbienti “più che l’onor potè la pancia”. Cioè anche quelli che hanno capito e apprezzato il rigore di Monti, ma non arrivano a fine mese o sono costretti a licenziare, pensano che quello che è troppo è troppo.

E poi è successo che perfino Monti gli è andato dietro e, inspiegabilmente (per me che sono un comunicatore) ha detto che sì, l’IMU si poteva rimodulare.. Ma soprattutto Berlusconi  ha fatto perdere le staffe a tutti, che di nuovo si sono lanciati nella solita guerra anti-Berlusconi (ahimè Monti compreso), ottenendo – come ho scritto più volte – che più lo attaccano,  meno parlano dei loro programmi, meno la gente capisce cosa hanno in mente. Loro perdono, Berlusconi guadagna.

E qui mi fermo.  Spero di essere stata un commentatore imparziale. Sono solo fatti. Fra l’altro,  cominciamo da oggi a pubblicare i sondaggi. Li trovate sotto la voce, appunto “sondaggi”. Come sapete, c’è di tutto e di più, ma, a partire da domani cominceremo, per non perdere la testa, a pubblicare solo la “media” dei sondaggi che escono.

Passiamo a un altro argomento. Noi vi daremo, nei limiti del possibile, i curricula dei candidati alle politiche e alle regionali.

Un piccolo avvertimento prima che vi affezioniate a un candidato.  Le famose liste civiche, quelle dei volti nuovi  sono piene di stimati professionisti, di sportivi e altre categorie che servono a “fare cassetta”. Mi spiego meglio. Un grande sportivo può portare al partito  molti voti, ma ha due controindicazioni: 1) non ha alcuna competenza politica; 2) a meno che non abbia deciso di lasciare la professione, in aula lo vedremo pochissimo o per niente. E non parliamo dei giorni di presenza di avvocati, consulenti, imprenditori multi-incarichi.

Vi ricordo che, nel codice etico del politico, noi chiediamo di impegnarsi a non mantenere un altro incarico o un altro lavoro. Negli Stati Uniti consentono a un professionista di lavorare “in esterno” per non più del 15% del proprio reddito. Forse basterebbe che il politico che non si presenta in aula o nelle commissioni per X volte decadesse automaticamente.

Il movimento 5 Stelle ha un’altro problema, che abbiamo già visto. Chi non ha esperienza in politica e della pubblica amministrazione, può essere onesto, in buona fede, ma rischia – come è successo al pur bravissimo Pizzarotti – un drammatico risveglio.

Su quest’ultimo aspetto, molto più autorevolmente di me, ha scritto ieri  Ernesto Galli della Loggia. Leggetelo, anche su internet, se non avete la copia del Corriere.

A tutti voi una felice giornata!

A presto.

Gigliola

Annunci

Comments

  1. Antonio Iadicicco says:

    Gent.ma Signora Gigliola , il tuo post di ieri ha un titolo che condivido pienamente : TUTTO COME PRIMA . Entrando nel merito , credo sia utile aggiungere qualche considerazione temporale …….. Cordiali saluti a tutte le lettrici e ai lettori Antonio

    . http://www.antonioiadicicco.blogspot.com

    • E’ stato doloroso dover tagliare il tuo commento. Sai che non pubblichiamo più di 15 righe. Siccome tutto quello che hai scritto era molto interessante, posso chiederti di ridurlo tu alle 15 righe che ritieni più significative? Grazie e non volermene.

  2. Ho fiducia negli Italiani. Spero che alle prossime elezioni non si facciano ammaliare ancora da Silvio Berlusconi. Basterebbe che individuassero solo il centro sinistra, con a capo Bersani, e il centro destra, con guida Monti, e si concentrassero a votare solo per uno di questi due poli.
    Dimenticando altre proposte più o meno fantasiose, alcune anche valide, ma che non porterebbero a risultati concreti.

  3. Sandra neri says:

    Cara Gigliola,
    Leggo con apprensione le tue parole ed, ahime’, sono pienamente convinta delle tue constatazioni.
    Domenica sono stata ad un incontro con …. e mi e’ venuto spontaneo pensare al perche’ non abbiate unito le vostre forze. So che Eticasempre non e’ un partito ma nella ricerca dell’etica forse dovrebbe trovare dei candidati che ne rispecchiano gli ideali. Ed ascoltando…. ho avuto la sensazione che la serieta’ delle persone, dei principi e dei punti di vista siano molto simili. Mi chiedo quindi perche’ la parte ‘sana’ della societa’ civile non si unisca per evitare di disperdere voti a destra e manca che solo servirebbero a darci un Berlusconi bis, pardon, tris.
    Ti saluto cordialmente
    Sandra

    • Devo censurare anche te per le stesse ragioni, e lo stesso partito. Se avessi voluto entrare in politica, davvero non avrei avuto che l’imbarazzo della scelta. E invece di continuare a investire soldi miei, fra poco riceverei un lauto stipendio. Dopodichè, l’unico movimento esterno (che io sappia) che può far sentire la voce dei cittadini sarebbe morto. Per ora resisto. Quando non ce la farò più lo saprete.

  4. MI SEMBRA BERLUSCONBI ABBIA GUADAGNATO MOLTI PUNTI DICENDO DI TOGLIERE EQUITALIA!

  5. Meglio drammatici risvegli (paure da confermare) che truffe continuate, largo ai giovani organizzati da Grillo, un futuro comunque da ricostruire………………..Perche’ lo stato dei tribunali italiani l’ha costruito la politica dei professionisti, lo stato degli ospedali italiani l’ha costruito la politica dei laureati professionisti, l’amara situazione della gestione parenterale degli Atenei italiani l’ha costruita la politica professionista,, il mettere in ginocchio definitivamente gli italiani con l’IMU sono stati professionisti sposati alla politica . Largo ai giovani ultima speranza prima che parlino le armi per cacciare Berlusconi Bersani Bossi Casini etc etc…

  6. Paolo Spinoglio says:

    Dovremmo tutti chiedere a gran voce che questa volta vincitori e vinti devono promettere all’elettorato di cambiare la costituzione. Questo mi pare sia la cosa più necessaria ed evidente che converrebbe a tutti, a chi vince e a chi perde, in quanto poi ci sarà inevitabilmente l’alternanza. Ma il dramma è che c’è la senzazione che per la sinistra cambiare la costituzione non sia una priorità. Quale è quindi la priorità della sinistra? Sembra tassare e solo tassare. Invece bisogna fare la voce grossa in Europa e se gli investitori esteri manderanno deserta un’asta di bot li compreremo noi e vedrete che poi ritorneranno. Sempre che il Fisco non perseguiti. Non ci rendiamo conto che l’evasione è una valvola di sfogo per la nostra economia che ha un livello di tassazione assurdo? C’è chi dice che se tutti pagassero le tasse si potrebbe abbassare. Io non conosco nessuno che non paga le tasse a meno che non sia evasore totale. Facciamo intanto pagare le tasse alle grandi società, banche, assicurazioni, fondazioni e non accaniamoci sul piccolo che è già allo stremo. Per favore c’è un economista che mi spieghi se sia meglio tassare subito l’idraulico o sia meglio lasciare che l’idraulico compri la pellicci alla moglie e tassare poi il pellicciaio? Si, in momenti di forte crisi non si deve frenare la velocità di circolazione della moneta! Paolo Spinoglio

    • Per rispondere a tutti i tuoi quesiti ci vorrebbe molto spazio. Rispondo solo a un quesito che mi sembra basilare: la costituzione andrebbe cambiata, credo che molti politici ne siano convinti. Sono però molto scettica sul fatto che ci riescano una volta al governo.

  7. cara Ibba, sono un tuo affezionato della prima ora (per pigrizia non ho neanche versato la quota associativa) e seguo attentamente i tuoi editoriali. Questa volta mi permetto fare un’esternazione “possibile che la società civile si presenta in tante voci?” Cosa possiamo ottenere se la nostra forza è sempre rappresentata da cifre decimali? Non metto in dubbio i tuoi sforzi, ma non sarebbe ora di ripensare ad una diversa e unica rappresentanza? Codice etico, proclami, non voto tutte belle cose, ma alla fine “i professionisti della politica” ci fregano sempre.Buon lavoro. Aldino74

    • Noi non siamo un partito politico. Siamo solo, per ora, dopo un anno, diecimila persone che si battono per un mondo più etico. In questo caso per politici che uniscano la competenza ai valori morali. Questo non si fa in un giorno. Per questa ragione vi daremo gli strumenti per decidere meglio il vostro voto, senza cercare di influenzarlo. Deciderete voi qual’è la “squadra” che meglio vi potrà rappresentare. Come ho detto nel mio editoriale VOTARE SI DEVE, ALTRIMENTI FATE DECIDERE ALTRI PER VOI (chi? il mafioso? il corrutore? l’incapace?….)

  8. Giovanni Barbini says:

    Temo anch’io che gli italiani siano capaci di farsi ammaliare ancora da B.Dobbiamo ricordare che lui si porta dietro persone che non hanno rispetto neppure di se stessi, ricordiamoci che 320 deputati sono stati pronti a votare una mozione in cui si definiva la famosa farsa di ruby, Per molto tempo i suoi hanno detto che i conti italiani erano buoni, che saremmo usciti dalla crisi meglio degli altri. Ricordiamoci che in 20 anni non e’ riuscito a fare una riforma per l’Italia, neppure una nuova carta d’identita’. Non sottovalutiamolo, lui sta perseguendo i suoi fini e non sono i nostri!

  9. Luigiantonio says:

    Mi stupisco della sua mail che troverei adeguata solo se fosse indirizzata anche al resto della compagnia cantante; provi a spostare il suo punto di attenzione e, nel ribaltarlo, si renderà conto che i nostri “mali di pancia” non sono solo il Cavalier Silvio..
    Considero al momento solo due persone credibili perchè, oltre ad essere capaci, parlano di problemi e snocciolano soluzioni anzichè argomentare per spot elettorali: ….
    Gli altri, mi permetta, oltre ad essere in massima parte degli incapaci sono solo chiacchieroni e molti di loro anche approfittatori.
    Quando ho letto il suo titolo pensavo si riferisse all’operazione di marketing del PD, cordialmente.

    • Per la prima parte del tuo commento leggi per favore quello che ho già scritto a Marina Avoguadra poco più sotto. Per quanto riguarda le tue preferenze, sono lieta che tu ne abbia e che le voti. Ciao

  10. Fosco Gallina says:

    Buongiorno Sig.ra Gigliola
    torno a scriverle dopo un pò di tempo e dopo aver atteso l’evolversi della situazione politica.
    Purtroppo nulla é cambiato e nulla cambierà chiunque sarà il vincitore delle prossime elezioni politiche: L’Italia é fondamentalmente un paese malato senza speranze di guarigione, c’é troppo marcio a livello politico e non c’é pressoché alcuna volontà di intervenire in modo drastico nell’intreccio tra burocrazia, malaffare, politica. lo vediamo tutti i giorni.
    E mi creda che questa non è solo la mia impressione. Parlo giornalmente con gente comune e non, di destra, di centro e di sinistra e tutti pensano la stessa cosa. Non c’é niente da fare !!! l’Italia è un paese da quarto mondo e solo con una rivoluzione di tipo francese forse riusciremo a dare un futuro ai giovani che , beati loro, possono almento sperare di avere una speranza all’estero.
    Cordiali saluti.
    Fosco Gallina

  11. Marina Avoguadra says:

    Gentilissima Gigliola,
    apprezzo il suo editoriale ma leggo solo un attacco a Berlusconi, una preoccupazione e indignazione ( seppur legittime, intendiamoci ) per il suo ritorno.
    E gli altri? Tutti gli altri? Monti per primo, che avido del trono del potere e del prestigio nei confronti dell’Europa e soprattutto personale, si è messo in politica con la vecchia ma tenace borghesia degli industriali ( Fiat , Caltagirone etc..) in pieno conflitto di interessi? Questo non lo considera? Come puo’ essere credibile chi nel pieno rigore e pure Senatore a Vita non solo non si è dimesso ma gioca con gli italiani promettendo ritocchi all’Irpef, revisione dell’IMUe quant’altro, dopo il periodo di rigore necessario ma che l’ha visto come un dittatore? Spalleggiato e sostenuto da una vecchia classe dirigente pure corrotta e pregiudizievole?
    Anch’io sento molto malcontento e temo nel breve una rivolta sociale che mi auguro non arrivi , sono preoccupata e mi piace parlare con le persone di tutte le estrazioni , ma la critica , se costruttiva , deve includere tutti.
    Cordiali saluti

    • Cara Marina, hai ragione! Rileggendo il mio editoriale sembra che io stia attaccando Berlusconi. E magari, chissà, difendendo Monti o Bersani. No, non era nelle mie intenzioni. Io non ho condiviso molte delle scelte fatte da Monti, e non mi è piaciuto affatto l’affrettarsi a rimangiarsele poco dopo. A Bersani rimprovero solo di essere troppo timoroso di esprimere i suoi convincimenti e vago nel delineare i programmi. Come vedi, ce n’è per tutti. Fermo restando che riconosco a tutti e tre qualità, diverse, di agire in politica. Il “tutto come prima” era riferito allo stupore per l’effetto-Berlusconi generato sui contendenti (hanno ricominciato a parlare solo di lui e a rincorrere le sue ricette) e soprattutto alla qualità delle candidature nei 4 maggiori schieramenti, che ci porterà in parlamento una quantità di politici che lasceranno, come sempre, i banchi vuoti. Grazie per aver sollevato la questione e avermi consentito di fare chiarezza. Un abbraccio

  12. Monti a me appare come il meno peggio, la sinistra più confusa che stolta. Cinque stelle
    il moderno Masaniello. Berlusconi il passato che non è ancora morto. Stefania

  13. Anna Giberti says:

    condivido in toto quanto scrivi, anche la logica nella scelta dei candidati non si è modificata rispetto alle elezioni precedenti e questo non fa sperare bene…In particolar modo mi riferisco alla competenza che è una caratteristica indispensabile perricoprire molte posizioni nella pubblica amministrazione e nella politica fare politica. Mentre nella migliore delle ipotesi l’onesta può essere di molti , la competenza o la capacità di acquisirla in tempi brevi e sul campo e di pochissimi e le scelte annunciate non sembrano tenerne conto. Negli Stati Uniti chi ha responsabilità nella cosa pubblica può decidere di portarsi dietro il proprio staff, ma se alla resa dei conti si sarà rivelato incompetente o peggio, il politico dovrà renderne conto!!! Questo fa la differenza

  14. mirella giardini says:

    Carissima Gigliola, hai fatto un quadro purtroppo esatto ed esaustivo della situazione in cui ci troviamo! Gli italiani hanno la memoria corta inoltre sono imbottiti di TV spazzatura e LUI grande proprietario di televisioni e bravissimo imbonitore e raccontaballe da oscar,riesce ad avere la meglio!!!!!!Sinceramente ho paura di questo soggetto, ma voglio essere ottimista e credere al buonsenso degli italiani,mi riferisco a quelli che sanno usare la loro intelligenza…..continua a lavorare che noi ti sosterremo! buona giornata mirella

    Date: Tue, 15 Jan 2013 09:38:26 +0000 To: alidamire@hotmail.it

  15. ma perche’ tutti si ostinano a parlare di berlusconi,perche’ non ignorare ogni sua provocazione!!!!!!!!!

  16. alessandra colombo says:

    quel “genio” di Santoro ha creduto di metterlo alle corde e invece…… ma dove
    vive tutta quella brava gente della sinistra che non ha ancora capito chi sono
    gli italiani|||| sulla pianta?

  17. Dario Girardi says:

    Ancora una volta……..purtroppo!!!!!
    Sono desolato e molto preoccupato per questo vergognoso Andazzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...