Il Nostro Documento Più Importante: La Nostra MISSIONE

È con grande orgoglio che oggi vi presento  la nostra missione. È il documento che da ora in poi guiderà tutte le azioni che intraprenderemo  per Eticasempre e che informerà la nostra condotta verso l’interno e l’esterno.

Custoditela, rileggetela ogni volta che state per dar vita ad un’azione, diffondetela nella vostra comunità.

Nel corso dell’Assemblea, la cui data verrà fissata a breve, avrò modo di illustrarvela con maggiore dettaglio insieme ai capigruppo che hanno lavorato con me a questo documento.

Infine, una versione più sintetica sarà disponibile nei prossimi giorni. Eccovi quindi il testo originario:

IN CHE COSA CREDIAMO

Noi crediamo che l’etica – intesa come la libertà dell’individuo di perseguire i propri obiettivi nel rispetto e nel bene degli altri – sia la base fondante di un nuovo modello di vita.

I nostri fondatori, i nostri soci, i nostri sostenitori sono convinti che solo  il comportamento etico potrà consentire:

–          alla politica di svolgere il vero ruolo per cui ha ricevuto il mandato dagli elettori: quello di porsi al  “servizio del cittadino”,  e agire unicamente nel suo interesse;

–          al mondo degli affari di contribuire allo sviluppo del Paese, in un ambiente equilibratamente competitivo, senza cercare scorciatoie  e connivenze che generano corruzione e distorsioni sociali;

–          alle imprese di poter operare sul territorio, con la piena, tempestiva e corretta  collaborazione delle istituzioni  per conseguire, senza lacci e lacciuoli, i loro obiettivi e quelli dei loro dipendenti;

–          alla finanza e alle istituzioni finanziare di agire, non più e non solo, nell’interesse di pochi, ma soprattutto di quello dei  molti che necessitano delle fonti di credito per la loro famiglia, la loro azienda, i lavoratori che da loro dipendono;

–          ai cittadini di operare nel rispetto di se stessi, della comunità in cui vivono, dell’ambiente, ma al contempo di non considerarsi più “sudditi”, ma “attori” di un sistema democratico che conferisce loro il diritto di essere adeguatamente rappresentati e di ricevere i servizi da loro finanziati con la tassazione;

–          alla comunità tutta di agire nel rispetto della “cosa pubblica” e dell’ambiente per consegnarlo intatto, e se possibile migliorato, alle nuove generazioni.

La nostra azione si pone quindi l’obiettivo di ricreare le  fondamenta  di questi valori che nel tempo, nel nostro Paese, si sono andati affievolendo o sono stati addirittura calpestati.

CHI SIAMO

I nostri fondatori, i nostri soci, i nostri sostenitori hanno firmato, per far parte della nostra associazione un “codice etico” che li impegna a rispettarne i valori  e a lottare per riportarli nel nostro Paese. Pur incoraggiando ciascuno a perseguire le proprie idee politiche anche nell’esercizio del voto, i nostri aderenti si sono impegnati a non iscriversi o ad  operare per nessun partito politico.

Noi intendiamo costituire/essere un movimento di opinione in cui è bandita ogni discriminazione relativa a credo politico, religioso, nazionalità, sesso e ogni altro ancora, che si pone al solo servizio dei cittadini italiani e stranieri che vivono nel nostro Paese.

COME CONSEGUIREMO LA NOSTRA  MISSIONE

Noi intendiamo, con l’apporto volontario di soci, sostenitori e di quanti condividono le nostre idee:

–          stigmatizzare i comportamenti non etici delle categorie che operano in modo difforme dai principi etici che abbiamo illustrato;

–     diffondere i nostri valori etici, a partire dalle scuole, perché siano formati i cittadini di

domani;

–          portare assistenza a quanti dalla mancanza di principi etici sono stati penalizzati, come ad esempio gli anziani , i giovani, i lavoratori, le imprese.

IN CHE MODO CI SIAMO/CI STIAMO ORGANIZZANDO

Abbiamo formato un’organizzazione, coordinata dal Presidente, costituita da gruppi di lavoro. A ciascun gruppo, presieduto da un capo-progetto, è affidato il compito di ideare e realizzare le azioni più idonee ad operare nelle aree sopra descritte.

Sono parte integrante della struttura la segreteria organizzativa, il responsabile dei rapporti con il web e i sistemi telematici che supportano e facilitano il dialogo e il collegamento diretto con tutti i nostri interlocutori.

Al Presidente e ai capigruppo si affiancherà un “Comitato di Saggi”, in rappresentanza di tutte le categorie professionali. A loro verrà affidata la cura di diffondere il nostro credo nell’ambito della loro categoria e di assistere i Capigruppo e il Presidente nelle azioni che andremo ad espletare.

QUALI SONO I VALORI CHE CI GUIDERANNO

–          Il rispetto del nostro codice etico che abbiamo sottoscritto (v. allegato).

–          La competenza, la passione, l’impegno nel progettare e dare esecuzione alle nostre azioni.

–          La capacità di monitorare sistematicamente i “fatti”, le notizie che richiedono il nostro intervento e di reagire nel più breve tempo possibile.

–          L’esempio e le capacità necessarie alla diffusione di questi valori.

COME CI FINANZIEREMO

I finanziamenti di oggi derivano esclusivamente dagli apporti personali dei fondatori e dalle quote di iscrizione dei soci.

Ci adopereremo però per  ottenere da chi condivide le nostre idee – organizzazioni o privati – fondi per realizzare  i progetti a cui teniamo di più: la sensibilizzazione dei bambini della scuola dell’obbligo attraverso programmi nelle scuole; il supporto sia economico che psicologico che terapeutico agli anziani incapienti; i programmi di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro; offrire alle organizzazioni e ai loro interlocutori gli strumenti idonei a riconoscere e sviluppare i valori etici per porli alla base della loro crescita.

Noi intendiamo accettare finanziamenti solo da individui e organizzazioni che aderiscono ai nostri principi.

COME CONTROLLEREMO LE NOSTRE SPESE

La nostra è un’associazione senza fini di lucro. L’attività , ad esclusione della segreteria e del responsabile del web, viene realizzata esclusivamente da volontari – Presidente e Capigruppo inclusi – che non percepiscono nessun emolumento  in qualsiasi forma.

Il nostro bilancio – benché non richiesto dal  nostro statuto –  verrà certificato da un’organizzazione indipendente che dia garanzia di operare con i principi di eticità qui espressi.

CHE COSA CHIEDIAMO A CHI CONDIVIDE LE NOSTRE IDEE

Purtroppo non è per tutti possibile offrire un contributo di lavoro. Chiediamo pertanto a chi condivide le nostre idee di aiutarci a farle rispettare e a diffonderle nelle loro famiglie e nella comunità in cui vivono.

NOI VOGLIAMO RIPORTARE NEL NOSTRO PAESE L’ORGOGLIO DI ESSERE ITALIANI E, NEL TEMPO,  DI CONSEGNARE AI NOSTRI FIGLI IL NUOVO MODELLO CHE NOI AVREMO CONTRIBUITO A CREARE.

Annunci

Comments

  1. E’ un documento molto bello! Io credo che se ognuno facesse la propria parte, la società funzionerebbe decisamente meglio. Parlo, anzi scrivo, come persona con disabilità e quindi sono consapevole di cosa significhi il mancato o il ridotto funzionamento di una parte del proprio corpo. Se le gambe non sanno, possono, riescono a camminare correttamente, in molte attività dovranno essere aiutate, per esempio dalle braccia. E via di questo passo. Se a qualcuno può interessare, su Youtube trovate alcuni miei interventi relativi alla disabilità. E’ sufficiente inserire FABRIZIO DALLA VILLA e potrete ascoltarmi e, se volete, dibattere con me di quei problemi.

  2. marco giovanni carle says:

    Condivido.
    Mi piacerebbe potessimo fare maggior pressione.
    Indicare chi non votare. Parteciperei molto volentieri, a due pagine di quotidiani con indicate le persone da non votare. L’unico problema è che non ci sarebbe spazio a sufficienza per contenerli tutti.

  3. Panunzio Sergio says:

    Complimenti!! E’ un documento condivisibile al 99,99%. A mio parere lo 0,01% riguarda la frase ” pur incoraggiando ciascuno a perseguire le proprie idee politiche anche nell’esercizio del voto…….” forse è da chiarire che sopratutto nell’esercizio del voto DOVRANNO essere tenute presenti le linee guida della nostra missione. Personalmente sono convinto che se non “purifichiamo” radicalmente il mondo politico i comportamenti etici giornalieri di ognuno di noi potrebbero non bastare.

    • Luciano Garilli says:

      Ciao, sono del tuo identico parere, il cittadino comune si può sforzare di essere il più etico possibile, ma quando è in cabina per votare ha davanti a se una scheda (a volte più di una e questo spesso non agevola) con dei simboli (purtroppo senpre quelli da anni) e/o dei nomi (portroppo sempre quelli anch’essi). Se non si sente rappresentato da ciò che ha a disposizione perchè è comprovato che non è etico e/o non lo è abbastanza da meritarsi il voto come si può comportare? Scheda bianca? (credo vada a favore del calderone del vincitore). Scheda nulla? (è assurdo andare a sbagliare consci di farlo e perdendo un’opportunità d’espressione o comunque farne un uso limitato esprimendo solo dissenso ma non cotribuendo a formare qualcosa che stia in piedi). Andare al mare? (tra le tre credo sia la peggiore e la più pericolosa). E’ un dilemma che in altre occasoni ed in altre forme ho già sollevato, purtroppo permane… Buon lavoro

  4. Attilio Piona says:

    I politici se ne fregano dell’etica (l’hanno già dimostrato), hanno solo paura di chi gli toglie voti, quindi potere.
    Facciamo in modo di togliere loro i voti, forse cambieranno.
    Comunque siete veramente encomiabili, in voi credo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...