Avviso Importante Sul Messaggio Finanziamento Partiti

Alcuni  dei destinatari del nostro primo messaggio, fra cui anche corrispondenti con questo blog, ci hanno chiesto maggiori informazioni . Quindi, a chi ancora non avesse spedito la cartolina preciso che:

– il mezzo migliore è il telegramma, ma costa di più (per chi può, va benissimo)

– le mail non vanno bene perchè non vengono lette dal diretto interessato e ricevono una risposta “d’ufficio” tramite la segreteria

– proponevo quindi una cartolina con attaccato o disegnato un post-it. (il post-it non è indispensabile, ma sta a dire “ricordati di..”)

A chi non ha ancora scritto ripeto le istruzioni, modificando il testo perchè sono passati alcuni giorni.

Il telegramma o la cartolina (ripeto, no mail) vanno scritti semplicemente come segue:

Da: (vostro nome e cognome)

A: Pres. del Consiglio Mario Monti, Palazzo Chigi – Pres. della Camera Gianfranco Fini, Montecitorio – Pres. del Senato Renato Schifani , Palazzo Madama- ROMA

“Il tempo da voi indicato per la delibera sul finanziamento ai partiti E’ ORMAI SCADUTO! Intendete prendere una decisione? Quando? Ne terremo conto nel nostro voto alla prossima chiamata alle urne”

Vostra firma.

Spedizione per posta con francobollo per cartolina.

Vi informo che fino ad oggi non solo moltissimi hanno aderito al nostro invito, ma hanno anche girato la nostra proposta ai loro amici. Potete farlo anche voi?

Un abbraccio

Gigliola

Annunci

Comments

  1. osvaldo Castagna says:

    Sono d’accordo su quanto e’ stato fatto, condivisibile in toto o in parte, l’importante e’ sempre agire, altrimenti ci scambiamo solo opinioni fra di noi.
    Per quanto riguarda farci conoscere sui giornali , sarebbe opportuno che ognuno nella propria zona divulgasse l’esistenza della nostra Associazione sui giornali locali come io ho gia’ fatto, e quando avremo il nostro sito ufficiale, potremo anche rilasciare eventuale interviste comunicando le finalita ‘della nostra missione.
    Un Saluto a tutti da Osvaldo Castagna

  2. marco giovanni carle says:

    Sono disposto a contribuire per le pagine sui giornali.
    Non solo come pressione , ma anche, per farci conoscere meglio.

  3. Capiterina qui il parco macchina aumenta altri 10milion di € stanziati x nuove vetture, ma qui.ci stanno prendendo non in giro ma per i fondelli,non ho più parole e noi facciamo sacrifici, ma Prof.Monti ma lei fa parte della cricca o da ke parte sta?

  4. fosco Gallina says:

    Buona sera
    perchè non proporre il boiccottaggio delle prossime elezioni amminstrative per inviare un segnale forte ai questi politici ?
    E per parlare di Monti mi sembra che in termini di tagli alle spese della politica, della burocrazia e quant’altro non abbia raggiunto dei risultati apprezzabili..
    E’ riuscito ad affamare gli italiani e a far sparire definitivamemente quello che una volta si chiamava il ceto medio
    E come risultato che se prima la Merkel o Sarkozy chiedevano maggiori rigore all’Italia per non essere il paese a rischio Europa ora siamo al punto di essere di nuovo sotto la lente di ingrandimento per la recessione e le conseguenze che ne derivano.

    • Purtroppo non abbiamo ancora una forza sufficiente dove si voterà per le amministrative. Meglio prepararci BENE per le politiche.

      • Luciano Garilli says:

        Ciao Gligliola, anch’io credo sia presto per un boicottaggio di massa, siamo tanti, ma sparpagliatissimi. Alle amministrative alle porte, secondo me, raggiungeremmo una percentuale di boicottaggio quasi insignificante oltre a quello fisiologico già in atto da anni e che con gli ultimi eventi (non solo di Lega) non può che aumentare; non siamo ancora abbastanza radicati. Detto ciò però credo sempre che il voto è un dirtto/dovere che è giusto esprimere (anche questo è ETICO) ed i vuoti di potere fanno comodo solo a chi ha forza ed autorità per appofittarne magari non mosso da spirito democratico soprattutto se il parlamento è debole. Il problema sarà chi votare, in base a cosa ed a che programma; è ciò che io personalmente temo di più perchè, come ho già scritto in altri interventi, vedo poco o nulla di buono e di nuovo all’orizzonte. E’ anche vero che non è momento per campagne elettorali, mentre sembra proprio ciò che stiano facendo sotto traccia (e neanche tanto) invece di risolvere le priorità, che son tante; se ci fosse qualcosa di nuovo, magari solo allo stato embrionale, qualche segnale ci sarebbe, ma non mi risulta, oltre ai movimenti d’opinione, tipo il nostro, che ogni tanto qualche spallata la da (vedi retromarcia per l’acquisto di auto blu). Coraggio, web, web, web…

  5. Roberto Caja says:

    Ritengo giunto il momento per una nuova pagina da pubblicare su “CORSERA” . Troppe dichiarazioni dei ” politicanti” che pensano alle elezioni come se nulla stesse accadendo !
    Gli italiani devono porre delle condizioni per andare a votare e dobbiamo essere molto chiari !
    Pronto a collaborare su tutti gli aspetti dell’operazione !
    Roberto Caja

    • Hai ragione! Ci vuole proprio una nuova pagina sul Corriere, e anche su qualche quotidiano del centro-sud. C’è il problema di come finanziarle però. Chi potrebbe contribuire?

      • Luciano Garilli says:

        Ciao, facciamo 2 conti;
        1 pag. su CORSERA + 1 pag. NAZIONE “x esempio” = E : tot teste = E??
        per il momento solo “della serva” giusto per avere un’idea, poi si vede, chi può o se la sente contribuisce dando un segnale, a quel punto si faranno i conti meglio e si valuterà se è sostenibile (non tutti gli iscritti contribuirebbero, credo).
        Forse al problema costi per le inserzioni su quotidiani avevi già accennato qualcosa tempo fa, ma da allora ci sono stare le iscrizioni, il quadro potrebbe essere più definito; in oltre credo che anche solo 1/2 pagina potrebbe essere sufficiente (se impattante graficamente, breve da leggere e soprattutto valida nei contenuti). credo in oltre che sia meglio attendere la chiusura delle amministrative onde evitare di essere presi per un messaggio elettorale, ma ora che si mette in moto tutto dovremmo esserne fuori.

        • Sono d’accordo! I costi sono molto diminuiti e possiamo agire con molti altri mezzi. Aspettiamo di avere da Antonio Pattano il suo ormai imminente piano d’azione verso il mondo politico.

        • Roberto Caja says:

          Sono d’accordo , appena il documento di Pattano sarà pronto potremo valutare i contenuti da dare alla pagina da pubblicare e fare le dovute valutazioni economiche e strategiche . Attendo fiducioso ma ritengo che il momento sia giusto per richiamare altra attenzione sul nostro movimento

        • GRAZIE!!

  6. giuseppe says:

    certo da fare a mio giudizio , è più efficace il telegramma,anche se più costoso.Speriamo lo facciano in molti.Bisognerebbe citare anche gli stipenti dei politici regionali.Non è possibile che un consigliere debba prendere più di un sindaco di una metropoli.
    Avevo proposto anche di firmare la petizione della radio “ZAPPING” che va in analoga direzione

  7. Enzo Di Giovine says:

    Egregio prof. Monti, qualora non decideste di ridurre il deficit Italia, intervenendo sui costi della politica, mi vedrò costretto a trasferire all’estero le attività industriali: vogliamo sopravvivere a voi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...